Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

Anche dall’UE confermano: “abbiamo ceduto la nostra sovranità”.

Pubblicato su 16 Novembre 2014 da frontediliberazionedaibanchieri in POLITICA

Con missiva 3 novembre 2014 che allego, l’Associazione “Caino non tocchi mai più abele” che ringrazio immensamente, ha posto all’attenzione del Consiglio e della Commissione Europea la questione dell’illegittima cessione della sovranità nazionale più volte sostenuta dallo scrivente e portata avanti con azioni sia civili che penali in collaborazione con “Salviamo gli Italiani“.

IMG_8921.JPG

IMG_8922.JPG

La replica dell’ufficio informazioni con il pubblico del Consiglio Europeo, nella sua semplicità, ha lasciato di stucco in quanto ha confermato che i Trattati costituiscono “cessioni” di sovranità e che BCE tutela solamente la stabilità finanziaria:

IMG_8917.JPG

La Corte Costituzionale, con sentenza n. 238/2014, ha ribadito la superiorità dei principi fondamentali e dei diritti inviolabili dell’uomo sul diritto internazionale. Tra tali diritti fondamentali sono ovviamente ricompresi gli artt. 1, 5 ed 11 Cost.

In particolare, ai sensi dell’art. 1 Cost., la sovranità appartiene al popolo che la esercita nei limiti e nelle forme proprie del modello costituzionale. Questi limiti, fermo il riconoscimento dell’unità della Repubblica e del decentramento amministrativo di cui all’art. 5 Cost. (principio opposto all’accentramento di sovranità verso Bruxelles), sono sanciti nell’art. 11 Cost.

Detta norma consente esclusivamente, in condizioni di parità con le altre nazioni, alla mere LIMITAZIONI di sovranità volte all’adesione ad ordinamenti sovranazionali che promuovano la pace e la giustizia tra i popoli.

Fermo il vincolo di scopo e le condizioni di reciprocità, è in ogni caso chiarissimo che, come indicato nella lettera pubblicata, i Trattati UE costituiscono CESSIONI vietate di sovranità. Infatti l’Italia non si è limitata a contenere il proprio potere d’imperio ma ne ha ceduto l’esercizio a soggetti terzi a titolo definitivo.

Cedere la sovranità, esattamente come avverrebbe in caso di un’occupazione militare, significa necessariamente cancellare la personalità giuridica della nazione e sottoporre la stessa a “vincoli esterni” di carattere permanente che, nello specifico dei Trattati UE, riguardano anche le politiche monetarie ed economiche. Dette politiche sono oggi dirette alla stabilità finanziaria, come dichiarato nella missiva pubblicata, e non già al sostegno dell’economia reale e dell’occupazione.

Salviamo gli Italiani ha promosso un’azione civile la cui prima udienza si celebrerà a gennaio per fare si che la Corte Costituzionale possa finalmente dichiarare fuori legge la ratifica dei Trattati UE le cui regole hanno portato il paese in una violenta recessione dai costi sociali immani. La vittoria è alla nostra portata, sosteneteci iscrivendovi alla nostra associazione! Andiamo avanti!

www.salviamogliitaliani.it

Tratto da: http://www.studiolegalemarcomori.it

Anche dall’UE confermano: “abbiamo ceduto la nostra sovranità”.
Commenta il post

annapaola 11/20/2014 10:14

solo un'osservazione. Sono andata per iscrivermi a "salviamo gli italiani", e qui ho saputo che per poter ricevere informazioni in maniera "regolare"devo fornire un contributo di 30 € annuali. Capisco che queste iniziative costano soldi, e non si può pretendere che si possano spendere energie e tempo per beneficenza, ma perchè dovrei pagare 30€ per l'anno in corso, quando questo sta finendo? Sono pidocchiosa o esiste un motivo che non capisco?

frontediliberazionedaibanchieri 11/20/2014 14:44

è un sistema come un altro per finanziarsi. Anche a noi costa sufficientemente mantenere questo blog, ma, visto che lo vogliamo fare, ci autofinanziamo di tasca nostra.