Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

Shimon Elliot è il vero nome del capo dell’ISIL, agente del Mossad

Pubblicato su 29 Agosto 2014 da frontediliberazionedaibanchieri in IPHARRA, ESTERI

Il Califfo Al-Baghdadi, capo dell‘ISIL, conosciuto anche come Califfo Rolex a causa delle foto che lo ritraggono con un rolex al polso mentre predica in una moschea, sarebbe in realtà Shimon Elliot, un ebreo agente del Mossad.

Secondo Edward Snowden, ex tecnico di CIA ed NSA, Shimon Elliot è figlio di genitori ebrei ed è stato addestrato dal Mossad allo spionaggio ed alla guerra psicologica. Califfo Al Baghdadi Shimon ElliotHa inoltre collaborato, oltre che con Israele, anche con i servizi segreti statunitensi e britannici, al fine di convogliare i terroristi jihadisti in un’organizzazione che potesse asservire gli intenti di Israele ed USA in primis, in particolare destabilizzando i Paesi non allineati ai loro interessi.

Califfo Al Baghdadi Shimon ElliotA confermare tali teorie vi sono diverse riviste e testate d’informazione tra cui: la rivista americana Veterans Today, Radio ajyal.com, il sito Egy-press. Inoltre i servizi segreti iraniani hanno confermato, dopo un lungo lavoro di intelligence e diverse analisi fotografiche, che realmente Shimon Elliot è colui che si fa chiamare (sotto falso nome) Ibrahim ibn Awad Ibrahim ibn Al Al Badri Arradoui Hoseini.

Al momento, secondo varie agenzie di intelligence mediorientali, grazie a Shimon Elliot, il Mossad è riuscito a portare a casa buoni risultati col lavoro dell’ISIL, in particolare per quanto riguarda la situazione in Iraq ed in Siria. La destabilizzazione dell’Iraq favorisce sempre più la volontà USA-Israele di voler creare 3 piccoli stati (uno curdo, uno sunnita e l’altro sciita) deboli, destabilizzati e facilmente controllabili; mentre in Siria l’ISIL continua a provocare ingenti danni umani e materiali ai danni del Governo Assad, democraticamente rieletto.

Redazione OsservatorioGlobale

altre fonti:

http://croah.fr/corbeau-dechaine/simon-elliot-alias-al-baghdadi-de-pere-et-mere-juifs-et-agent-du-mossad/

http://www.veteranstoday.com/2014/08/04/french-report-isil-leader-mossad/

Tratto da:http://www.osservatorioglobale.it

Shimon Elliot è il vero nome del capo dell’ISIL, agente del Mossad
Commenta il post