Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

Renzi e' lo specchio dell'Italia che ci meritiamo. Un Paese molto simile al Congo (senza offesa per quest'ultimo) fermo da oltre 25 anni

Pubblicato su 2 Agosto 2014 da frontediliberazionedaibanchieri in POLITICA

Renzi eletto con il 40% delle preferenze.

Prima e Seconda Repubblica.

Berlusconi, Monti, Letta, Renzi e Napolitano.

Gli Italiani vogliono Renzi e le Riforme.

Analizziamo in modo asettico questi dati senza farci prendere dall'epoca degli Slogan facili.

In Italia non si vota da tre legislature (dove sta la Democrazia ?), Renzi di fatto non e' stato eletto dal popolo ma attraverso delle primarie del PD si e' presentato alle Elezioni prendendo il 40 % dei voti pari solo al 50 % dei votanti. In pratica Renzi oggi non rappresenta il voto popolare e democratico ma soltanto 1/3 degli Italiani che fra l'altro erano del PD e che mal hanno digerito il patto del Nazzareno.

Quindi affermare oggi che Renzi rappresenta tutti gli Italiani significa affermare il non vero perche' rappresenta il 35% del 50 % dei votanti

Da 25 anni il paese e' bloccato da interessi Lobbysti e da tasse e manovre fatte sulla pelle degli Italiani che non ne possono piu'.

Fermo restando che Berlusconi e' stata la massima iattura che il Paese Italia potesse avere e subire di fatto e da 35 anni poteri oscuri e interessi privati hanno fatto passare in una sorta di staffetta personaggi mediocri asserviti come il sistema mediatico tutto al potere di questi interessi.

Monti, Letta, Napolitano e Renzi non sono altro che dei mediocri burocrati e giocatori di telequiz.

Il problema fondamentale tuttavia non e' nel nome del singolo personaggio: Berlusconi o Renzi piuttosto che Monti e Letta non sono che la punta di un Iceberg.

Bisognerebbe chiedersi e farsi due singole domande chi e' che da 25 anni tira le fila del paese e con quali fini se non per interessi personali bietti e inutili ?

Affermare che gli Italiani sono contenti e che sono consapevoli e' sbagliatissimo per il semplice motivo che la casalinga di "Voghera" e' corteggiata da slogan e da un sistemka mediatico colluso e complice.

Badate bene che il problema non sarebbe neppure quello di stabilire se e' bene vivere in un sistema Oligarchico che si autoelegge e che si rinnova da solo molti paesi vivono bene in Dittature o in pseudodemocrazie persino il Congo e' Democratico nonche' Repubblica.

L'Importante sarebbe stare in condizioni sociali di pari opportunita' e di benessere.

In realtà Italia si trova in una condizione cosi grave che la crisi mondiale non ha nulla a che vedere.

Il Paese da 25 anni e' bloccato sulle riforme di Licio Gelli e di Berlusconi, questo ha fatto perdere al Paese ben 25 gi Gap rispetto ad altre Nazioni.

Oggi noi siamo piu' poveri, non abbiamo credibilita' internazionale, non siamo una potenza economica mondiale abbiamo infrastrutture da terzo mondo l'unica richezza del paese e' l'affare illecito delle Mafie che portano soldi ai loro soldati.

Personalmente capisco la fame di potere che sin dalla nascita dell'uomo prevale sulla razionalita' ma non capisco questa corsa al Dio denaro.

Oggi c'e' da chiedersi se dobbiamo essere una Nazione piccola e insignificante di fronte al Mondo che ha sventuto tutto e sotto ricatto Tedesco ed Usa per assicurare all'Oligarchia il posto fisso per l'eternita' attraverso le riforme e poi ritrovarci fra 10 anni con un nuovo terrorismo oppure mettere sul piatto delle priorita' il Paese con le esigenze primarie.

Le Riforme non solo solo palesemente inutili se non per l'Oligarchia ma fatte senza l'Opposizione e senza il Popolo Italiano faranno di Renzi e del Pd una sorta di succursale di Berlusconi Story.

RENZI IL PAESE QUANTO TI HA NOMINATO (ANZI MENO DELLA META') VOLEVA UN IMPEGNO PER IL PANE ED IL LAVORO NONCHE PER IL FUTURO DEI LORO FIGLI,

Il popolo Italiano se ne fotte delle Riforme ! Stai sereno e non perdere la calma vedi come sta il Capo dello Stato Napolitano e' serinissimo in attesa di lasciare il posto al suo capo Berlusocni.

INSOMMA IL PAESE ITALIA E' ANDATO A PUTTANE ! ed io voglio godermi lo spettacolo assaporando il giorno in cui tutti gli Italiani quelli che hanno osannato prima Mussolini poi rinnegandolo o come quelli che hanno osannato Berlusconi per poi passare a Renzi si troveranno nella merda piu' assoluta.

Il paese e' cosi mal messo che qualsiasi Riforma o manovra farete da qui in avanti non sara' piu' possibile salvarlo perche' troppo tardi.

Mi meraviglio solo di Obama che ha acconsentito che Berlusconi ed il potere che rappresenta potesse ritornare a galla con Renzi.

L'Europa ha provato a toglierlo dai piedi ed oggi mal sopporta il semestre Italiano di Renzi vedremo ad Ottobre quando la Merkell vorra' una nuova manovra.

Devo dire che la politica estera di Obama e' fallimentare sotto tutti i punti di vista e che oggi sarebbe meglio eleggere un nuovo Presidente degli Stati Uniti Repubblicano.

Italia e' allo sbando e questi pensano da 25 anni alle riforme, quando basterebbe poco per pensare al Pane e al Vino.

Tratto da:www.ilgiornaledellapolitica.com
Renzi e' lo specchio dell'Italia che ci meritiamo. Un Paese molto simile al Congo (senza offesa per quest'ultimo) fermo da oltre 25 anni
Commenta il post