Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

METEO ITALIA …DEFLAZIONE NEIN NEIN NEIN

Pubblicato su 30 Agosto 2014 da frontediliberazionedaibanchieri in ECONOMIA, POLITICA

Ieri sulla copertina del nuovo Economist è apparso Renzi in versione estiva, cono gelato in mano, monello per eccellenza dietro una Merkel soddisfatta e il fantasma di Hollande che guarda lontano, non si sa dove. Nel frattempo Draghi raccoglie donazioni per l’Europa effettuando un Ice Bucket Challenge all’incontrario, uno che ha negato la deflazione per mesi.

Si è scandalizzato persino uno come Debortoli, dichiarando che è una foto di cattivo gusto, si una delle tante belle addormentate che quando la carta straccia inglese si scatenava sul nostro Paese in piena guerra finanziaria nel 2011, dormiva.

Sembra tutto pronto per una nuova crisi dell’area euro il prossimo anno, sembra incredibile ma come vi ho confidato in uno dei manoscritti del nostro Machiavelli, quello che uno dei più importanti protagonisti di questa grande crisi disse a porte chiuse in Asia potrebbe realmente verificarsi.

Ci aveva provato all’inizio del mese il fantasma di Hollande ma subito…

Berlino stoppa Hollande sulle misure pro crescita

Ci ha provato di nuovo ieri …

Hollande: all’UE occorrono misure per la crescita

“L’Europa deve cambiare. Deve rimettere in discussione alcune sue politiche. Chiarire la propria organizzazione. Ritrovare il sostegno dei popoli e soprattutto vincere la battaglia della crescita e del lavoro”.

Dopo aver parato il rigore di Draghi, il portiere d’albergo Schauble, si è prodotto in un plastico intervento per parare anche la punizione di Hollande…

In un’intervista a Bloomberg TV, Schaeuble ha fatto sapere a tutti che la BCE ha raggiunto il limite per aiutare la zona euro, ha aggiunto che comprende il disperato bisogno di affetto di Hollande, ma ha ribattuto che la politica monetaria può solo comprare tempo e come si fa a non dargli ragione, lo dice la storia.

Alla proposta di Hollande di un vertice europeo per discutere sulla flessibilità dei trattati europei e sul rallentamento del ritmo di riduzione del disavanzo o meglio sul Fiscal Compact, Schaeuble ha semplicemente risposto NEIN NEIN NEIN nessuna lezione da dare, le regole le conoscono tutti, con un boato di approvazione in Italia da parte dei sostenitori del sadomasochismo calvinista e credetemi sono milioni che hanno votato per un gelato da 80 euro.

Non c’è alcuna richiesta di proroga ha subito aggiunto il ministro delle finanze Sapen che si è subito adeguato al nuovo corso francese, di obbedienza cieca alle ricette di nonna Markel.

La liquidità nei mercati non è troppo bassa, è ancora troppo elevata, quindi penso che la politica monetaria ha esaurito tutti i suoi strumenti, chiaro Draghi e serve un bigliettino in un ghiacciolo per comprenderlo?

Quello di cui abbiamo urgente bisogno ha proseguito Schaueble è di riconquistare la fiducia degli investitori, dei mercati e dei consumatori.

Ma sedetevi e ascoltate che spettacolo, che secchiata di acqua gelata sulla testa del povero Draghi…

” Ad essere sinceri, non credo che la politica monetaria della BCE abbia gli strumenti per combattere la deflazione”

Strano davvero per uno che ha appena dichiarato di conoscere come suo figlio Draghi, probabilmente è scappato di casa e non si parlano più come una volta.

Scherzi a parte questa è la Germania, NEIN NEIN NEIN, mettetevi il cuore in pace, loro non hanno ancora digerito il famigerato trattato di Versailles e la tragica esperienza della repubblica di Weimar.

A proposito di Weimar il clima sembra essere sempre quello in Germani, dove oltre 8 milioni di minijob da 400 euro al mese hanno distrutto i consumi e le vendite al dettaglio crollano mese dopo mese.

Se trovate ancora qualche idiota travestito da economista che suggerisce di deflazionare i salari per aumentare la competitività, fatemelo sapere sono razze in via di estinzione. 

Per il resto in Italia va tutto bene le vendite di gelati sono salite lo scorso mese ed è aumentata la fiducia delle gelaterie d’Italia che sono state assalite da orde di ragazzini con 80 euro in mano.

Scherzi a parte la novità dell’anno è il messaggio di tranquillità che il Governo da agli italiani Privatizzazioni, su Eni ed Enel nessun rischio scalata. con la decisione ormai presa di svendere ENI ed ENEL le due galline dalle uova d’oro.

PRIVATIZZAZIONI: FATE PRESTOFERMATELI 

In fondo è quello che questo Paese si merita, un Paese che non è stato capace di mobilitarsi neanche per sostenere le proprie piccole e medie imprese, si merita la fine che l’euro ha preparato per noi. 

Una parte del nostro Paese è questo … ITALIA : LA PARABOLA DEI FESSI E DEI FURBI …

Comunicazione di servizio: da oggi l’ITALIA è UFFICIALMENTE in deflazione!

La verità è figlia del tempo e noi siamo gli UNICI che da sette anni ve lo raccontano, gli UNICI in Italia!

Nel fine settimana appuntamento da non perdere con il nostro Macchiavelli e lo strepitoso risultato raggiunto insieme.

Tratto da:http://icebergfinanza.finanza.com

METEO ITALIA …DEFLAZIONE NEIN NEIN NEIN
Commenta il post