Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

“recuperare l’equilibrio andato perduto tra noi e il pianeta”

Pubblicato su 18 Luglio 2014 da frontediliberazionedaibanchieri in ECOLOGIA

Le energie fossili e minerali del pianeta si stanno esaurendo. Si riducono le materie prime che hanno costruito il mondo moderno, mondo moderno che soffre sempre più per il riscaldamento globale, causato dalle energie fossili suddette in gran parte.

Due sono i punti focali per il futuro: i cambiamenti climatici e l’esaurimento dei carburanti fossili e dei minerali. Problemi con i quali l’umanità tutta deve per forza confrontarsi.

Il mondo capitalista e globalizzato ossessionato dal PIL, dalla crescita economica perpetua, dalneoliberismo sfrenato dovrà cambiare per forza paradigma economico e stile di vita.
Le risorse del nostro pianeta non sono infinite e i cambiamenti climatici da tempo hanno suonato il campanello d’allarme.

Lo sfruttamento dell’ambiente e degli ecosistemi come anche dell’individuo da parte delle multinazionali non può andare avanti così come è adesso: urge un cambiamento radicale, una catarsi dell’intero sistema economico mondiale in direzione dell’uso di energie alternative e rinnovabili.
Allo stesso tempo bisogna riaprire la discussione sull’uso del nucleare che con le tecniche contemporanee è molto meno pericoloso del passato.

Il cambiamento può essere graduale e coinvolgere un certo grado di adattamento: dobbiamo riuscire a reagire con decisione e in modo efficace contro le tremende difficoltà che dovremo affrontare in termini di cambiamenti climatici, di sovrappopolazione e di esaurimento delle risorse connesso ad un aumento demografico mai stato così come lo è ora. L’obiettivo principale è recuperare l’equilibrio andato perduto tra noi e il pianeta, un’armonia smarrita da tempo.

Dalla prima rivoluzione industriale in poi(1800) continua lo sfruttamento del nostro pianeta in modo incessante con l’estrazione di energie fossili e minerali: inurbamento, aumento demografico, miglioramento delle condizioni igienico-sanitarie, riduzione della mortalità, il paradigma economico capitalistico, tutto questo e altro ha determinato la situazione attuale.

Perciò bisogna invertire una tendenza che va avanti da due secoli circa, una tendenza alquanto distruttiva e dannosa sia per l’uomo che per il nostro pianeta.

Tratto da:http://systemfailureb.altervista.org

“recuperare l’equilibrio andato perduto tra noi e il pianeta”
Commenta il post