Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

SCONTRO SUL PATTO DI STABILITA’

Pubblicato su 30 Giugno 2014 da frontediliberazionedaibanchieri in ECONOMIA

Ci sarebbe tanto da dire sull’ingenuità con la quale in molti hanno accolto le presunte aperture della Germania, ma tiriamo innanzi!

Ve lo ricordate il nostro J.K.Galbraith la sua proverbiale saggezza, le parole con le quali conclude il suo capolavoro sulla Grande Depressione del ’29…

Come sempre nella storia capacità finanziaria e perspicacia polita sono inversamente proporzionali. La salvezza a lunga scadenza non è mai stata apprezzata dagli uomini d’affari se essa comporta adesso una perturbazione nel normale andamento della vita e nel proprio utile. Cosi si auspicherà l’inazione al presente anche se essa significa gravi guai nel futuro. Questa è la minaccia per il capitalismo (…) E’ ciò che agli uomini che sanno che le cose vanno molto male fa dire che la situazione è fondamentalmente sana!

Ebbene nulla cambia tutto è per sempre uguale quando c’è di mezzo un uomo!

L’Italia e l’Europa hanno affrontato «una crisi profonda da cui non siamo ancora definitivamente usciti». Lo ha affermato il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, alla presentazione del Rapporto sul benessere di Istat e Cnel. Per Padoan è « fondamentale avere le riforme strutturali in cima all’agenda». E la riforma della Pa «è quella che serve per far funzionare le altre riforme». Il Sole 24 Ore 

Ma fatele queste riforme, fatele, ma prima pensate a saldare i debiti della PA, rimettete in circolazione linfa vitale sono oltre 80 miliardi anche se probabilmente ormai non avranno un grande effetto sulla crescita come è accaduto per la precedente tornata.

Ma per favore finitela di condividere assurdità…Padoan: “Con 80 euro permanenti si esce dalla crisi” questa è la prima risposta Istat: lieve calo fiducia consumatori a giugno

Italia terra di geni in libertà, eccone un’altro…Fisco, Bonanni a governo: sposti tasse da lavoro a consumi

Ieri gli uffici studi della Confindustria di cui parleremo nel prossimo articolo, hanno previsto una crescita dello 0,2 % per quest’anno in Italia.

Ovviamente come è accaduto in America, DelRio ha subito messo in puntini sulle i, prevedendo miracoli…

Pil: Delrio, fiduciosi su nostra previsione crescita, shock da riforme.

(Il Sole 24 Ore Radiocor) – Roma, 26 giu – “Per ora siamo fiduciosi sulla nostra previsione di crescita del Pil” dello 0,8% nel 2014. Cosi’ il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Graziano Delrio, interpellato a margine del seminario previsionale del Centro studi di Confindustria. “Siamo convinti – ha spiegato – che le riforme messe in campo procureranno uno shock positivo, vedremo l’effetto degli 80 euro e delle riforme della giustizia, del lavoro, della pubblica amministrazione e della spending review”.

Chi glielo spiega a questi Signori che oggi serve un New Deal ora, subito, adesso e non solo riforme, che hanno bisogno di anni per produrre i loro effetti. Basti pensare a quelle della Fornero, meraviglie si sono viste Signori, meraviglie!

Coraggio, Signori, prendetevi un buon libro e rileggetevi quello che la storia soprattuto del secondo New Deal di Franklin Delano Roosevelt…

Ovunque nella nazione, uomini e donne, dimenticati dalla filosofia politica del nostro governo, ci guardano in attesa di guida e di opportunità per ricevere una più equa distribuzione della ricchezza nazionale. Io mi impegno a sancire un nuovo patto [new deal] con il popolo americano. Questa è più di una campagna elettorale: è una chiamata alle armi.

Works Progress Administration (WPA) altro che patto di bilancio interno, fesserie come il e altre amenità varie.

Come disse Roosevelt , la gente affamata e senza lavoro è la pasta di cui sono fatte tutte le dittature. Fate presto svegliatevi.

Non lasciatevi condizionare da coloro che hanno vissuto sulla loro pelle la triste esperienza della Repubblica di Weimar e l’hanno ricreata in Europa in Grecia, è subito scontro con Merkel

…le indiscrezioni parlano di una discussione accesa tra i due. Tema: la flessibilità sui bilanci, in particolare la possibilità di non contabilizzare nel  quanto viene versato per il cofinanziamento dei fondi Ue e , cosa che all’Italia interessa molto, il pagamento della Pubblica amministrazione. Si capisce così che poi renzi abbia voluto ribadire, con un riferimento non casuale, che «contrariamente da quanto fatto in passato da Germania e Francia, non abbiamo intenzione di sforare il 3%».

Ancora oggi dopo aver visto lontano con l’aiuto della storia, qualcuno insiste a considerarmi un catastrofista. Rassegnatevi sono un ottimista ben informato che non si arrenderà mai all’idiozia dell’uomo!

Tratto da:http://icebergfinanza.finanza.com

SCONTRO SUL PATTO DI STABILITA’
Commenta il post

elegantissimo 07/02/2014 12:11

D'accordissimo con l'autore dell'articolo, il problema è pagare i debiti della P.A. e non gli interessi sul debito pubblico. Ma, un detto latino recita "pacta sunt servanda" i patti vanno rispettati, è vero ma chi li ha sottoscritti?! Gente che non capisce una mazza di eurocostruzione delle truffe, firme e ratifiche di trattati, interpretazioni di decreti e conversione in legge degli stessi decreti. Un esempio per tutti, il d.l. 66/2014 del bonus 80 euro..la copertura finanziaria del fondo sarà a saldi attivi del bilancio dello stato, cioè si saprà solo a fine anno, altrimenti a debito con emissione di TDS o nuove tasse o attivando al famosa clausola di salvaguardia; di più sempre nel. d.l. 66/2014 art 50 comma 7 ..per il pagamento dei debiti della P.A. (ma non era stato previsto già a fine 2013?) il governo autorizza l'emissione al netto degli interessi altri 40 mld di euro in TDS per il solo 2014. Ma la salvezza per questa razza amena ,canaglia politica se la sono scritta nel d.l. 35/2013 conventita in l. 66/2013 aggiungendo l'art. 5-bis in cui lo stato per garantire il completo pagamento dei debiti della P.A. cederà ,con semplice decreto, le garanzie dello stato ovvero TDS, Buoni delle Poste e azioni degli asset nazionali, al sistema bancario e finanziario:italiano, europeo ed internazionale, garantito dalle CAC's del par. 11) del MES(125 mld di partecipazione) e reso operativo da un decreto del MEF. Tutto contro la Costituzione, violato l'art. 11, hanno sottoscritto la costituzione di una società privata(fondo salvastati) a debito, senza soldi!!!!!!!!!!!!!!!! E la magistratura dove cazzo sta?!

frontediliberazionedaibanchieri 07/02/2014 18:11

Il problema è proprio quello che dici tu: la Magistratura dove sta? Non è un caso che ci hanno rifilato " er più " di Firenze, ligio servitore dei poteri bancari e sovranazionali. Qui si dovrebbe formulare una accusa di alto tradimento verso l'Italia. Già…..si dovrebbe!!!!!

frontediliberazionedaibanchieri 07/02/2014 18:11

Il problema è proprio quello che dici tu: la Magistratura dove sta? Non è un caso che ci hanno rifilato " er più " di Firenze, ligio servitore dei poteri bancari e sovranazionali. Qui si dovrebbe formulare una accusa di alto tradimento verso l'Italia. Già…..si dovrebbe!!!!!