Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

I pensionati italiani i più tassati in Europa: dal 2008 ad oggi persi 1400 di potere d’acquisto

Pubblicato su 28 Giugno 2014 da frontediliberazionedaibanchieri in POLITICA

Dal 2008 ad oggi, ossia in soli sei anni, ipensionati italiani hanno perso 1419 euro di potere d’acquisto, oltre 118 euro al mese. Chiunque sia andato al governo, negli ultimi sei anni, centro-destra, centro-sinistra, larghe intese, governi tecnici, pur dichiarando di voler difendere i più deboli, hanno dato loro sempre in testa.

 

Bastonate a non finire per i pensionati, come riferisce il presidente di Confesercenti, Marco Venturi.

L’Italia è il solo Paese in Ue in cui i pensionati pagano in proporzione più tasse di quando erano attivi. Accade così che il pensionato subisca un maggior prelievo rispetto al dipendente e che tale extra imposta sia più forte tanto più la pensione è bassa: 72 euro per una pensione pari a tre volte il minimo e 131 rispetto alle pensioni d’importo inferiore. Nel resto d’Europa non è così – continua Venturi – anzi, avviene il contrario. In tutti i Paesi, a parità di reddito, un pensionato paga in misura inferiore del dipendente.

I nostri pensionati sono i «più tartassati d’Europa», continua Confesercenti: basta confrontare quanto paga un italiano rispetto ai suoi colleghi europei:

Su una pensione corrispondente a 1,5 volte il trattamento minimo Inps, un italiano paga in tasse il 9,17% dell’assegno previdenziale, mentre i suoi colleghi di Germania, Francia e Spagna e Regno Unito nulla. Il pensionato italiano è soggetto ad un prelievo doppio rispetto a quello spagnolo, triplo rispetto a quello inglese, quadruplo rispetto a quello francese e, infine, incommensurabilmente superiore a quello tedesco: si va dagli oltre 4 mila euro sopportati dal pensionato italiano ai 39 a carico del pensionato tedesco!

Tratto da:www.controcopertina.com

I pensionati italiani i più tassati in Europa: dal 2008 ad oggi persi 1400 di potere d’acquisto
Commenta il post