Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

Condizionamento e Magia del Vuoto

Pubblicato su 2 Giugno 2014 da frontediliberazionedaibanchieri in IPHARRA

Pensate che il condizionamento sia qualcosa che non vi tocca? Allora siete già condizionati! Siete individui, il che presuppone che siete “una unità” di cui è composta la società. Come “unità”, non potete far altro che agire su altre “unità” e, in virtù di questo, la sfera di influenza che disponete è molto limitata. Il condizionamento, invece, è praticato da “associazioni”.

 

Queste associazioni sfruttano le conoscenze disponibili e le usano per controllare e modulare le “unità individuali” in modo che siano queste “unità individuali” a estendere questo controllo capillarmente. Siete voi, l’individuo, a credere che il condizionamento sia “libertà”!

 

 

La delega! Avete presente il ruolo dell’esperto? Nella figura dell’esperto, c’è tutto il potere del condizionamento! In fondo non potete sapere tutto… e visto che non potete sapere tutto, il sistema associativo che modula il controllo sociale vi fornisce la figura dell’esperto… pensa che bravi! 

 

L’esperto, significa questo: “non stare a preoccuparti se non sei informato… non serve che ti interessi, che studi il problema: eccoti l’esperto! Se è “esperto”, significa che lui si è fatto un “mazzo così”.

 

E’ la sua figura che vi ha permesso di andare in vacanza, di godervi la vita invece che scassarvi le palle su regolamenti e libri… ricordatelo. Condizionamento! Così l’esperto può raccontarvi quello che le famose associazioni – che effettuano il controllo – vogliono che crediate “vero”. [Fonte]

 

Lo Stato, con tutta la sua popolazione e la sua burocrazia, sta attuando una sorta di magia. Una magia desolante. Sta attivamente costringendo tutti ad immaginare come normali gli spazi vuoti e le menti vuote. E’ un rituale del vuoto. Una cerimonia del nulla e del niente. E poi, dal nulla, fa emergere una macchina della salvezza che farà la cosa giusta. Non può che fare la cosa giusta.

 

La magia dello Stato è un’operazione di riduzione. Ridurre tutto il pensiero reso fertile dal vivo sentimento per modificarlo fino ad arrivare ad un piccolo punto di luce grigia e morta. Per poi far passare tale luce di mano in mano, fino a quando tutti i lavoratori all'interno della fortezza la possiedano.

 

L’ossessione dello Stato si manifesta attraverso i suoi sistemi. Si sogna di costruire un centro di controllo unico per poterci agganciare tutta la popolazione. Questo è il trionfo del prosaico. Questo è l’apoteosi della non-personalità all'apice delle sue possibilità.

 

Se si dispone di una classe sempre più grande di persone che lo proteggono, alla fine si dovrà pensare di chiunque altro la pensi diversamente come ad un nemico dello Stato. Ciò crea un sistema chiuso. L'obiettivo è il controllo.

 

La società ha i suoi rituali di iniziazione, che sono progettati per portare la gente dentro Organizzazioni e Movimenti. E’ davvero l'apoteosi del rituale mistico, il Deus ex Machina, che vede gli esseri umani come ricevitori elettronici di dati ufficiali controllati. Per assicurarsi che gli esseri umani siano sensibili al ricevimento dei dati ufficiali, lo Stato di sorveglianza viene spesso evocato.

 

La classe pastorale avverte come la magia sia sempre stata una questione di controllo. Una via di salvezza è stata offerta alla popolazione. Ora la magia si sta fondendo con la macchina, per stabilire un canale di comunicazione chiaro, in modo che possa solo ricevere.

 

Così che egli possa condurre l'esatto opposto di una vita creativa, in modo che possa ricevere il download punto zero della MAGIA DEL VUOTO. [Fonte]

 

 

Ora guarda attentamente l’immagine qui di seguito e dimmi cosa vedi fisicamente.

 

 

“40mila euro”, mi risponderai quasi certamente.

SBAGLIATO.

 

Fisicamente quello che vedi sono quattro mazzetti di carta, ognuno del peso di 101 grammi esatti (100 grammi per 100 foglietti ognuno di grammi 1 + una fascetta anulare del peso di 1 grammo) Totale 404 grammi di carta.

 

Ogni foglietto è stampato con disegni a tonalità prevalente di colore verde e reca più volte ripetuto il numero 100.

 

QUESTO È QUELLO CHE VEDI IN REALTA’ 

 

[...SVEGLIATI SCHIAVO!]

Fonte & Fonte

Tratto da: http://freeondarevolution.blogspot.it/

Condizionamento e Magia del Vuoto
Commenta il post