Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

NIENTE DURA ALL'INFINITO...RICORDIAMOCELO...LA CINA FIRMA L'ACCORDO PER TAGLIARE FUORI IL DOLLARO

Pubblicato su 21 Maggio 2014 da frontediliberazionedaibanchieri in ECONOMIA

DI TYLER DURDEN

zerohedge.com 

La Cina fa un accordo commerciale con la più grande banca russa per pagamenti Non-Dollar

Lentamente - ma inesorabilmente - l'egemonia del DOLLARO si sta incrinando, sia per le gaffe in politica estera, che per le troppe linee-rosse oltrapassate, sia per la ragilità economica.Tuttavia, già il 1° giorno di Vladimir Putin in Cina, appare chiaro quanto le due nazioni siano più vicine che mai. La VTB -una delle più grandi Banche russe - ha firmato un accordo con laBank of China per chiarire i pagamenti tra i due paesi nelle rispettive valute nazionali, senza dover più ricorrere ai Dollari USA per "investmenti bancari, prestiti interbancari, operazioni finanziarie e operazioni sul mercato dei capitali"Kirill Dmitriyev, il Capo del Fondoper gli Investimenti Diretti Russi ha dicharato "insieme sarà possibile discutere di investimenti in vari progetti in modo più efficiente e più chiaro", così la locomotiva russa continuerà la sua corsa in Asia. 


 

Come annuncia RTIl primo giorno di Putin è andato bene ...

La VTB, la seconda banca russa, ha firmato un accordo con la ank of China, che prevede una clausola per il pagamento dei debiti reciproci nelle rispettive monete nazionali.

“Con questo accordo, le banche si ripromettono di sviluppare un partnaiato in molte aree commerciali, inclusa la cooperazione con pagamente in rubli e in renminbi, negli investimenti bancari, nei prestiti inter-bancari, nella finanza commerciale e nelle transazioni sui mercati di capitali” - questa la dichiarazione ufficiale della VTB.

L'accorso sottolinea inoltre l'interesse del VTB Group ad una sua crescita sui mercati asiatici e servirà a rinforzare l'intersacambio commerciale tra Russia e Cina che già sono partner commerciali molto vicini, come ha dichiarato  Vasily Titov, membro del CDA della VTB Bank.

Ma non si tratta solo dell relazioni interbancarie...

Nel primo giorno di un viaggio di due giorni in Cina il Presidente russo Vladimir Putin ha detto che i due paesi daranno un  impulso ai loro commerci bilaterali fino a raggingere un nuovo livello.

I nostri paesi hanno fatto un lavoro enorme per raggiungere un nuovo tragurdo storico …. la Cina si è fermamente attestata nella sua posizione di nostro partner commerciale chiave” ha detto Putin che ha aggiunto che il giro di affari tra Russia e Cina è aumentato di almeno il 2% durante il 2013, arrivando a circa 90 miliardi di dollari.

“Se continuiano a questo ritmo, il livello del commercio bilaterale arriverà a $100 miliardi per il 2015  e noi siamo sicuri di andare in questa direzione” ha detto Putin.

 Un aumento della cooperazione è cruciale per gli investimenti, ha aggiunto Putin.

“Insieme c'è la possibilità di discutere di investimenti su vari progetti più efficientemente e più chiaramente” come si legge sull'Interfax di Kirill Dmitriyev, Capo del Fondo Investimenti Diretti russi.

Niente dura all'infinito ... ricordiamocelo...

 

Fonte: http://www.zerohedge.com

Link: http://www.zerohedge.com/news/2014-05-20/china-signs-non-dollar-settlement-deal-russias-largest-bank

Tradotto da: Bosque Primario - Tratto da:http://www.comedonchisciotte.org

NIENTE DURA ALL'INFINITO...RICORDIAMOCELO...LA CINA FIRMA L'ACCORDO PER TAGLIARE FUORI IL DOLLARO
Commenta il post

annapaola 05/21/2014 15:52

per Quanto mi riguarda, siamo ancora lontani da qualcosa di grosso, come inizio non è male però...