Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

IL PROGETTO EUROPEO DI ELIMINARE IL DENARO CONTANTE

Pubblicato su 2 Maggio 2014 da frontediliberazionedaibanchieri in ECONOMIA

I vertici del Sistema finanziario europeo puntano, ormai da oltre un decennio, ad un obiettivo finale, da ottenersi attraverso piccoli passi successivi: l'eliminazione completa del denaro fisico e la sua sostituzione con denaro virtuale scambiato esclusivamente mediante l'utilizzo di carte di credito e bancomat. La possibilità di utilizzare denaro contante per effettuare transazioni commerciali costituisce elemento di libertà di ogni essere umano, oltre che motore di sviluppo alla crescita economica e al benessere collettivo.

Quotidianamente, avvengono milioni di transazioni mediante denaro contate, senza il quale, con ogni probabilità, parte di queste non avverrebbero mai, o avverrebbero in maniera sensibilmente ridotta.

L'utilizzo del denaro contante è semplice, è pratico, è efficace, è veloce e non è costoso.
Ridurre o eliminare del tutto l'utilizzo del denaro contante nelle pratiche commerciali, implicherebbe che chiunque ha uno stipendio dovrà riceverlo obbligatoriamente in banca e da lì verrà speso attraverso la moneta elettronica.


Di colpo, grazie ad un atto normativo, il cittadino verrebbe privato oltre che di questa forma di libertà (cioè quella di utilizzare il contante), anche dell'unica forma di dissenso a sua disposizione nei confronti del sistema bancario.

Le scuse mediante le quali si fa credere al popolino che un tale provvedimento sia utile oltre che necessario sono due: 1) l'ANTIRICICLAGGIO, ovvero rendere impossibili transazioni finalizzate ad ATTI TERRORISTICI, mediante la tracciabilità di ogni singola operazione fiscale e 2) la lotta all'EVASIONE FISCALE, per rimpinguare le casse dello Stato, affinché questo abbia abbastanza cash per estinguere i suoi debiti verso i banchieri (chiamasi: "debito pubblico")

Solo un paio di brevi considerazioni:

Secondo voi verrebbero colpiti i VERI GRANDI EVASORI, ovvero miliardari, proprietari di conti off shore, e multinazionali (che sono i primi evasori del pianeta) oppure i piccoli commercianti, artigiani, meccanici, panettieri, ristoratori, fruttivendoli ecc. che, a un pelo dal fallimento, ancora sopravvivono allo strangolamento generale grazie alle poche centinaia o migliaia di euro che riescono a sottrarre alla sanguisuga del fisco?

Secondo le stime, attraverso l'eliminazione completa del denaro contante e la soppressione di tutte le transazioni "sommerse" lo Stato potrebbe rastrellare circa 150 miliardi di euro all'anno. Bene, vi immaginate che cosa accadrebbe sottraendo all'economia del Paese, cioè dalle tasche degli italiani, altri 150 miliardi, in tasse?

Non ci vuole molta fantasia: QUELLO CHE ABBIAMO VISTO FIN'ORA IN TERMINI DI CRISI SAREBBERO BAZZECCOLE: decine di migliaia di imprese morte e fallite, crollo dei consumi, pignoramenti, disoccupazione, miseria: ci stanno preparando la barbarie.

Fonte: Abbattiamo la Frode Bancaria e il Signoraggio

Tratto da:http://vocidallastrada.blogspot.it
IL PROGETTO EUROPEO DI ELIMINARE IL DENARO CONTANTE
Commenta il post

Franco Natola 11/27/2014 10:23

chi ha scritto queste considerazioni è o un mafioso o un comune delinquente . Come si possono dire tali corbellerie , senza il contante non solo combatti l'evasione ma anche spaccio di droga , furti , rapine , ricettazione , sbarchi di clandestini , tangenti e pizzo . Chiunque sia in buona fede capisce che senza contanti certe attività sarebbero ridotte all'osso e le forze dell'ordine potrebbero concentrarsi sulla ricerca di quei grandi evasori che il commentatore ha giustamente indicato . Chi ha scritto questo post non ha la più pallida idea di che significhi avere una farmacia o un tabaccaio o una gioielleria o un supermercato e non voglio allungare la lista di tutti coloro che dal mattino alla sera sgobbano e "rischiano in proprio" per poi fare da bancomat per la delinquenza . Caro signore Lei non sa proprio quello che dice o è in malafede . Le auguro solo che non Le capiti mai di dover soccorrere Sua moglie o Sua madre vittime di uno scippatore che per 50 euro mette a rischio la vita della gente . RIFLETTA

Franco Natola 11/27/2014 10:21

chi ha scritto queste considerazioni è o un mafioso o un comune delinquente . Come si possono dire tali corbellerie , senza il contante non solo combatti l'evasione ma anche spaccio di droga , furti , rapine , ricettazione , sbarchi di clandestini , tangenti e pizzo . Chiunque sia in buona fede capisce che senza contanti certe attività sarebbero ridotte all'osso e le forze dell'ordine potrebbero concentrarsi sulla ricerca di quei grandi evasori che il commentatore ha giustamente indicato . Chi ha scritto questo post non ha la più pallida idea di che significhi avere una farmacia o un tabaccaio o una gioielleria o un supermercato e non voglio allungare la lista di tutti coloro che dal mattino alla sera sgobbano e "rischiano in proprio" per poi fare da bancomat per la delinquenza . Caro signore Lei non sa proprio quello che dice o è in malafede . Le auguro solo che non Le capiti mai di dover soccorrere Sua moglie o Sua madre vittime di uno scippatore che per 50 euro mette a rischio la vita della gente . RIFLETTA