Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

Grillo ha perso per colpa di Casaleggio

Pubblicato su 28 Maggio 2014 da frontediliberazionedaibanchieri in POLITICA

E se lo dice Paragone che è un simpatizzante M5S…….Claudio Marconi
 

Nessuno ha saputo prevedere la portata del renzismo sugli italiani; nemmeno lo stesso Renzi.

 

Nessuno ha saputo prevedere la portata del renzismo sugli italiani; nemmeno lo stesso Renzi. Renzi ha vinto perché ha dapprima contagiato gli italiani col suo entusiasmo di politico nuovo e poi li ha convinti con gli 80 euro come fossero l’inizio di una nuova stagione.
Quanto durerà questo innamoramento dipende solo da lui, visto che – oltre un ammaccato Movimento 5 Stelle – attorno ha terra bruciata. Berlusconi è destinato alla consunzione e se non si sbriga a mettere in campo un erede stretto il declino sarà irrecuperabile. Alfano è un resto di niente, annacquato con Casini cioè con acqua sporca. Monti è quello che è uscito dall’urna cioè uno zero virgola: lo si sapeva già prima quindi ringraziamo Napolitano per avercelo messo a capo di un governo.

Restano i Cinquestelle e la Lega. Salvini è riuscito a rianimare un corpo sepolto dalla merda dei diamanti e dal nepotismo bossiano. Come ha fatto? Studiando i danni collaterali della moneta unica, imbarcando nell’avventura gente preparata come Claudio Borghi. Purtroppo ha il limite della territorialità e non so come riuscirà a colmarlo. Resta il fatto che ha dato alla Lega un’identità nuova che presto però dovrà fare i conti con quella precedente. Salvini è preparato, saprà trovare un nuovo equilibrio.

Quella identità precisa non l’ha avuta il m5s. Sull’euro hanno balbettato cose senza mai risolvere il nodo: lo vuoi o non lo vuoi? In Europa i movimenti eurocontrari hanno fatto il pieno di voti perché sono stati chiari, perché hanno le idee chiare sulla cause della crisi e sulle vie d’uscita. Grillo sul punto non è stato altrettanto forte e incisivo. Ma qui tocca essere chiari: il vero responsabile della sconfitta si chiama Gianroberto Casaleggio. Casaleggio era convinto di tenere in cassaforte i voti che prese alle politiche e perciò si dovesse “tranquillizzare” il voto moderato per tentare il sorpasso. Così ha messo la giacca e la cravatta ai suoi golden boy, li ha istruiti affinché parlassero come fighettini. E’ di Casaleggio la scelta di andare da Vespa e poi ai talk comodi, seduti, tranquilli.

Ecco, dove ha portato questa non strategia comunicativa: alla sconfitta.

Se il Movimento vuole continuare a incidere deve darsi un impianto economico serio, deve dire seriamente se vuole investire a deficit sul modello keynesiano o sul modello della Mmt, “la nuova rivoluzione copernicana” (come ha scritto Rampini nel suo libro Oltre l’Austerity). Gli 80 euro sono stati più forti della restituzione dei soldi! Gli italiani vogliono sapere come si esce dalla crisi. Renzi gli ha dato una risposta. Siccome io penso che quella risposta abbia dei forti limiti, sarebbe bene che i 5Stelle cominciassero seriamente a studiare la macroeconomia e quindi alla domanda “Come pagate questo e quest’altro?” rispondere così: stampando moneta, creando deficit virtuso perché questi parametri sono una gran cazzata. Finora, per colpa del moderatismo di Casaleggio, i Cinquestelle non hanno mai parlato così chiaramente.

 

Gianluigi Paragone

Tratto da:http://www.la7.it

Grillo ha perso per colpa di Casaleggio
Commenta il post