Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

Veneti arrestati, rilasciato Zoppi. Chiavegato dovrà essere risentito dal pm

Pubblicato su 8 Aprile 2014 da frontediliberazionedaibanchieri in POPOLI LIBERI

Rlasciato in mattinata anche Renato Zoppi, che era detenuto nel carcere di Verona Montorio. La notizia e’ giunta pochi minuti fa in redazione. In carcere, oggi, Barbara benini Chiavegato ha incontrato suo marito: “Sono uscita ora dal carcere di Montorio dove (finalmente) ho potuto incontrare mio marito Lucio Chiavegato che ho visto abbastanza bene…e’ stato tenuto in isolamento nel reparto più restrittivo. Continua il suo sciopero della fame e ad ora ha perso 6 kg. Ha detto di salutare tutti. Gli ho detto che tra poco, spero pochissimo sarà fuori con noi. Grazie a tutti. W il Veneto!”.

Il rilascio di Lucio Chiavegato, però, non sarà una questione di ore purtroppo, secondo quanti riferito dall’avvocato Pavanetto: “Lucio deve essere risentito in sede di riesame pertanto rimane in carcere ancora per qualche giorno…a continuare la sua lotta pacifica per la libertà del Veneto. Giovedì mattina – scrive Barbara Benini Chiavegato - ritornerò a vederlo negli orari prestabiliti. Nella speranza che si risolva quanto prima”.

Ieri e’ stato rilasciato Andrea Meneghelli, uno degli otto arrestati nell’operazione della Procura della Repubblica di Brescia, mercoledì scorso. La notizia è stata confermata dagli avvocati Luca Pavanello e Rosa Parente.

Proprio ieri mattina, su Facebook, gli amici di Meneghelli avevano lanciato un appello: “Meneghelli Andrea, detenuto a Montorio (Verona) rischia di perdere il lavoro che aveva appena trovato ( ha solo qualche giorno di ferie maturato poi potrebbero licenziarlo essendo anche a termine) l’azienda è’ disposta a mantenergli il posto dopo solo se TROVIAMO un sostituto temporaneo per coprire la mansione di PALISTA che svolgeva presso la ditta STENA di Angiari (VR), hanno accordato la disponibilità ad assumere un sostituto per mantenere il posto ad Andrea con durata fino al rientro dello stesso, pertanto prego diffondere al massimo questa opportunità di lavoro temporanea e la salvaguardia del posto ad una persona che si trova in carcere per motivi assurdi come tutti sappiamo. Andrea dal carcere è estremamente preoccupato del suo posto di lavoro e vorremmo tranquillizzarlo almeno di questo”.

In un comunicato stampa, Barbara Benini Chiavegato ha scritto: “È appena terminato l’interrogatorio di Meneghelli Andrea ed il GIP accogliendo l’istanza del difensore avv. Luca Pavanetto ha disposto l’immediata liberazione del veneto e venetista Andrea Meneghelli analoga istanza di immediata liberazione e stata fatta per il grande Lucio Chiavegato ed attendiamo gli opportuni sviluppi nei prossimi giorni. Lucio prosegue lo sciopero della fame sempre più determinato a dimostrare come lo scopo da realizzare sia quello di un veneto libero ed indipendente attraverso una lotta democratica, politica e non violenta. W il Veneto”.

Per Erica Pizzo, la più giovane dei fermati, nata a Badia Polesine (Ro) – seguita dall’avvocato Luca Azzano Cantarutti – sono stati disposti gli arresti domiciliari.

 

Ora, resta l’attesa per gli altri detenuti, non solo a Verona.

Tratto da:http://www.lindipendenza.com

Veneti arrestati, rilasciato Zoppi. Chiavegato dovrà essere risentito dal pm
Commenta il post