Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

REPRESSIONE IN VENETO: 51 INDAGATI, TRA LORO GIANLUCA MARCHI, DIRETTORE DEL QUOTIDIANO “LINDIPENDENZA.COM”

Pubblicato su 2 Aprile 2014 da frontediliberazionedaibanchieri in POPOLI LIBERI

Non siamo d'accordo sulla secessione del Veneto, ma abbiamo sempre sostenuto la tesi di un Federalismo tipo quello Svizzero o Tedesco. Ma questi episodi sanno d'antico, riportano ad una storia che abbiamo già vissuto in Italia, riporta ad una strategia studiata a tavolino, scientifica, quella dei riflessi condizionati, alla Pavlov, tanto per intenderci. Invece di capire cosa spinge a volontà secessioniste, si applica la repressione,si cerca di spaventare il popolo. C'è una politica che non sa più parlare ai propri figli, questo è il problema.

La Comunità Ipharra esprime la più grande solidarietà e vicinanza a Lucio Chiavegato.

Claudio Marconi

 

I Ros arrestano i secessionisti. Tra i 51 indagati anche il diretttore

Blitz dei carabinieri del Ros contro un gruppo secessionista accusato di aver messo in atto “varie iniziative, anche violente”, per ottenere l’indipendenza del Veneto, e non solo. Ventiquattro gli arresti in corso di esecuzione da parte dei militari dell’Arma in varie regioni, su ordine della magistratura di Brescia.Nelle ordinanze di custodia cautelare, emesse dal gip del tribunale di Brescia su richiesta della procura, sono contestati i reati di associazione con finalità di terrorismo ed eversione dell’ordine democratico e fabbricazione e detenzione di armi da guerra. I Carabinieri stanno anche eseguendo perquisizioni a carico di altri 27 indagati. Tra gli indagati (51) anche il direttore del quotidiano l’Indipendenza” Gianluca Marchi, a cui hanno sequestrato il computer. I reati contestati sono il 270 bis e il 110.

Secondo le indagini del Ros, le persone arrestate avrebbero fatto parte di un “gruppo riconducibile a diverse sigle di ideologia secessionista che aveva progettato varie iniziative, anche violente, finalizzate a sollecitare l’indipendenza del Veneto e di altre parti del territorio nazionale dallo Stato italiano”.

Tra gli episodi contestati ai secessionisti arrestati oggi dai carabinieri su disposizione della magistratura di Brescia c’è anche quello, riferiscono gli investigatori, della “costruzione di un carro armato da utilizzare per compiere un’azione eclatante a Venezia, in piazza San Marco”. Il mezzo è stato sequestrato. I particolari dell’operazione saranno resi noti in una conferenza stampa che si terrà alle 11 nella procura di Brescia.

————————————

LO STAFF DI QUESTO BLOG ESPRIME LA PIU’ GRANDE VICINANZA E SOLIDARIETA’ A GIANLUCA MARCHI, GIORNALISTA PROFESSIONISTA ESEMPLARE.

Tratto da:http://www.catenaumana.it

REPRESSIONE IN VENETO: 51 INDAGATI, TRA LORO GIANLUCA MARCHI, DIRETTORE DEL QUOTIDIANO “LINDIPENDENZA.COM”
Commenta il post