Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

C'E' MIGRANTE E MIGRANTE: MICA SONO TUTTI UGUALI !

Pubblicato su 1 Aprile 2014 da frontediliberazionedaibanchieri in ITALIA

Di: Claudio Marconi

Eravamo preoccupati, ci mancava il Boldrini verbo, eccolo, testuale “Non possiamo, senza una insopportabile contraddizione, offrire servizi di lusso ai turisti affluenti e poi trattare in modo, a volte inaccettabile, i migranti che giungono in Italia dalle parti meno fortunate del mondo, spesso in condizioni disperate”.

Avete capito bene. Questa sonora cazzata non sta né in cielo, né in terra.

Aboliamo gli hotel 5 stelle per i turisti, magari mandiamoli in un centro di accoglienza, così ne verranno di più.

Una nazione come la nostra per la quale il turismo rappresenta una fetta considerevole del nostro PIL, dovrebbe dare ai migranti lo stesso trattamento che si da ai turisti, che, si badi bene, ci portano ricchezza, mentre gli altri ci portano problemi a non finire.

Una volta si diceva “ prima di parlare connetti il cervello”, ma sembra che questa prassi non sia più di moda.

E poi, questo simil-popolo, che si è rotto le scatole di essere massacrato dalle tasse, dalla disoccupazione, dalla cassa integrazione, dai ticket, dai servizi che non funzionano, dalla mancanza di sicurezza, che dovrebbe fare? Pagare gli alberghi ai migranti ? Siamo seri, per piacere.

Un cittadino italiano dovrebbe – deve mi sembra troppo impegnativo per questa genia di politicanti – avere il diritto di cittadinanza, ususfruire prima degli stranieri dei servizi.

E poi c’è migrante e migrante. Io quando da Viterbo sono venuto ad abitare a Forlì ero un migrante, ma mica mi ha dato qualcosa qualcuno. Mi sono dovuto arrangiare. Perché come migrante italiano non ho avuto diritto a tutto quello che danno a quelli esteri ? Due pesi e due misure.

La mia grave colpa, amici miei, è di essere italiano.

Capito l’andazzo? Ma se siete contenti così continuate a votare come avete sempre fatto, ma ricordate che la campana, prima o poi, suona anche per voi.

C'E' MIGRANTE E MIGRANTE: MICA SONO TUTTI UGUALI !
Commenta il post