Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

#05 LIBERI PENSIERI

Pubblicato su 2 Aprile 2014 da frontediliberazionedaibanchieri in LIBERI PENSIERI

Di: Claudio Marconi

Oggi mi è accaduto un fatto che mi ha stravolto.

Un mio carissimo amico, in pensione con la “ mostruosa” cifra di 800 euro al mese, mi è venuto a trovare e, piangendo e scusandosi, mi ha raccontato che sua figlia, di mezza età, è stata ricoverata in un ospedale degli U.S.A. perché ha un tumore.

La parte allucinante è che mi ha chiesto se potevo contribuir a farla curare, in quanto l’ospedale vuole essere pagato prima.

Siamo davvero alla follia. Un padre di famiglia si deve umiliare a chiedere un contributo per far curare sua figlia. Ma in che Stato viviamo ? Che tipo di civiltà vogliamo proporre?

Da una prima analisi sembra che la USL non interviene a supportare economicamente le cure e gli americani vogliono essere pagati.

Così, questo povero uomo, che ha lavorato fino a 68 anni, deve chiedere aiuto agli amici.

Non ci siamo proprio. Uno Stato dovrebbe avere a cuore la vita dei propri cittadini.

Ma, si sa, ormai siamo solo sudditi da spremere con tasse, contributi ed altre diavolerie del genere per dare i soldi ai banchieri.

E gli U.S.A. che pretendono di esportare democrazia e civiltà ?

Questo è un popolo di selvaggi, dove vige la legge della jungla, il più forte vive ed il più debole soccombe.

Eccovi presentata la riforma sanitaria del “ nuovo “ che avanzava: Obama.

Occhio anche al “ nuovo” che si sta presentando in Italia.

#05 LIBERI PENSIERI
Commenta il post