Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

LA SOLUZIONE AL DEBITO EUROPEO

Pubblicato su 26 Marzo 2014 da frontediliberazionedaibanchieri in IPHARRA

Barroso vuota il sacco

Qualche giorno fa Barroso, presidente della Commissione Europea ha finalmente svelato qual’è lo scopo reale (e ormai evidente) dell’Unione Europea.

Ecco le sue dichiarazioni :

“La ragione per cui abbiamo bisogno dell’Unione Europea è proprio perché non è democratica.

Lasciati a se stessi , i governi eletti potrebbero arrivare a fare ogni sorta di cosa semplicemente per guadagnare voti.

I governi democratici non hanno sempre ragione, se i governi democratici avessero avuto sempre ragione non avremmo la situazione che abbiamo oggi: le decisioni adottate dalle istituzioni più democratiche del mondo sono spesso molto sbagliate.”

E continua: “Questa è stata, in larga misura, la logica e l’obiettivo principale per l’unificazione europea.

I padri fondatori avevano attraversato la Seconda Guerra Mondiale e ne sono usciti con una visione stanca di democrazia.

Così hanno deliberatamente progettato un sistema in cui il potere supremo è esercitato da commissari nominati che non hanno bisogno di preoccuparsi dell’opinione pubblica. Essi – i padri fondatori – credevano che il processo democratico a volte ha bisogno di essere guidato, temperato, vincolato.”

 

Ora sapete che chi parla di democrazia dichiarandosi un sostenitore di questa Unione Europea, sta mentendo. In Europa non esiste nessuna democrazia, decidono 28 “super-commissari” nominati che “non devono preoccuparsi del consenso del popolo”.

Noi lo abbiamo sempre sostenuto, ora abbiamo avuto la conferma dai diretti interessati.

 

Fonte: http://blogs.telegraph.co.uk/news/danielhannan/100056661/the-eu-is-an-antidote-to-democratic-governments-argues-president-barroso/

A questo punto allora…

Siamo sicuri, stramaledettissimamente sicuri che per il debito pubblico contratto dai diversi stati dell’unione, tra cui l’Italia, di soluzioni ve ne sarebbero, praticabili sin da subito, sia uscendo dall’euro che restandoci.

Si, avete capito bene.

Anche restando nell’euro e nell’Europa, potremmo sulla base delle norme vigenti annullare il debito che è lievitato fino a condizionare totalmente le politiche economiche degli stati.

Tutto quello che ci raccontano nelle campagne elettorali è pretestuoso, potremmo comunque annullare il debito da subito e ripartire, immediatamente.

Ma come?

Leggiamo il documento qui sotto indicato, della cui segnalazione ringraziamo di cuore l’amico Franco.

Si tratta di uno studio del REES Marche.

E ciò che ne concluderemo invariabilmente è che

 

VOGLIONO APPOSITAMENTE TENERCI NEL DEBITO PER AFFOSSARCI ED ELIMINARCI FISICAMENTE.

 

Tertium non datur. Quindi cosa aspettiamo a farcelo annullare? Siamo ancora qui?

 

Jervé

 

soluzione al debito.pdf by Heidi Bates

 

Tratto da: http://www.iconicon.it

LA SOLUZIONE AL DEBITO EUROPEO
Commenta il post