Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

La nostra rivoluzione

Pubblicato su 10 Marzo 2014 da frontediliberazionedaibanchieri in IPHARRA

Cosenza.

Soffoca in mezzo al caos.

Muore ogni volta che vince chi l’ha ridotta un circolo vizioso di massoni. Chi l’ha voluta sporca, incapace, incivile … serva silenziosa dei pochi cinghiali al potere.

Ma non chiedeteci perché andiamo via. Chiedeteci perché restiamo.

Perché, ostinati, non molliamo la presa su una terra consumata fino all’osso da chi ne ha fatto il suo personale orinatoio.

Chiedeteci perché restiamo, perché sopportiamo d’essere ricoperti d’immondizia ed escrementi. Perchè, nonostante il puzzo acido che ci stringe la gola, restiamo. Ancora qui.

Non chiedeteci perché andiamo via. Chiedeteci perché restiamo, perché – soffocati in spazi stretti ed intersezioni che nascondono le più abiette verità – resistiamo, pensiamo, parliamo.

 

… Perché non abbiamo nient’altro che la parola, perché la nostra rivoluzione la facciamo pensando. Perché ci hanno abituato ad elemosinare assistenza, a lamentarci per l’inerzia di altri, a mendicare dignità, a stringere le spalle di fronte alle più indicibili violenze, a non sentire il bisogno di giustizia.

Non chiedeteci perché andiamo via, chiedeteci solo perché restiamo, perché sputiamo in faccia a chi ci vorrebbe sempre così, perché ci appare ridicolo un “governo del cambiamento” che, però avalla il veleno di sempre, quello che vorrebbero ci scivolasse rapidamente addosso, immobilizzandoci … come sempre.

Ma siamo stanchi e le spalle … le abbiamo forti. Le idee sono granitiche, e le parole … inarrestabili. Ne abbiamo abbastanza di tracce di vita sparpagliate in mezzo al fango di questa tragicomica gestione politica.

Non siamo noi a dover andare via.

Noi abbiamo solo questo …. idee, parole e questo spazio di terra. Continuiamo a pensare, a parlare, perchè è questa la nostra rivoluzione.

***

“Scrivete la verità perchè la parola viva, perchè nascosto sotto il velo, il pensiero – avvolto come una molla – scattando all’improvviso, uccida“.

(Feniks 66)

fonte: Just Laurè

Scritto da: Oltrelacoltre

La nostra rivoluzione
Commenta il post