Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

L'Italia rischia il commissariamento, ma nessuno ne parla

Pubblicato su 7 Marzo 2014 da frontediliberazionedaibanchieri in ITALIA

Altro che margini di bilancio, altro che sforare il 3% , martedì scorso a Bruxelles il responsabile degli Affari economici Olli Rehn ha fatto barba e capelli all'economia italiana e ci ha dato una pessima pagella:
 l’Italia che è  uno dei 16 stati membri che sono sotto osservazione da parte dell'Europa per 'squilibrio macroeconomico' , e ora passa da una condizione di "squilibrio macroeconomico" a "squilibrio macroeconomico eccessivo".

Cosa accadrà ora?

Bruxelles vuole altre garanzie: meno spesa pubblica e più entrate fiscali.

Queste sono le notizie come Ci arrivano: scarne, impietose e drammatiche per la Nostra economia che se la propaganda del Governo Renzi cerca di pompare con parole di speranza, la realtà dei fatti, dovuta alla realtà economica di tutti i giorni .
"L'Italia sta vivendo squilibri macroeconomici eccessivi che richiedono un monitoraggio specifico e una forte azione politica", recita il comunicato della Commissione.
Insomma: ora siamo osservati speciali da Bruxelles; l'Italia sta rischiando il commissariamento,Renzi che ha appena preso il posto di Letta e che puntava sul fatto di riuscire ad avere una sorta di permesso per bucare quel famoso 3% riceve la prima sonora sconfitta politica sull'economia del suo ambizioso programma politico per riuscire a riportare la crescita economica in Italia.
L'Italia rischia il commissariamento, ma nessuno ne parla
Commenta il post