Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

CON PUTIN SENZA SE E SENZA MA, MA NESSUNO SI E’ SPOSATO PUTIN E LA RUSSIA

Pubblicato su 13 Marzo 2014 da frontediliberazionedaibanchieri in IPHARRA

Di: Maurizio Barozzi

Se qualcuno pensa che il nostro identificarci sulle ragioni e posizioni della Russia di Putin corrisponda ad una identificazione ideologica si è sbagliato di grosso.

Noi partiamo dal presupposto che il nemico principale, non solo di tutti noi, ma di tutto il genere umano, sia l’Occidente mondialista e il suo braccio armato Usa-Israel.

Questo Occidente e le sue lobby di potere stanno portando avanti un progetto di dominio mondiale che qualora trionfasse,  ingabbierebbe il genere umano, quali schiavi, in una società degli spettri.

Al contempo non ci facciamo illusioni, non ci sono “Terze vie”, nè realtà europee alle quali attaccarci o riferirci, né tanto meno “camerati” europei con cui simpatizzare (tutti i gruppi di destra, sulla cui ideologia di fondo non possiamo che divergere, sono oltretutto sotto il controllo delle Intelligence occidentali) quindi non resta che percorrere la via strategica di ogni scontro: “il nemico del mio nemico è mio amico”.

La Russia, per qualsivoglia suo interesse, si  sta opponendo ai disegni strategici occidentali quindi ci trova alleati, anche se sappiamo bene che, in definitiva, la Russia pur avendo salvaguardato una certa valenza patriottica e alcuni valori culturali rispetto all’Occidente americanista, è pur sempre compenetrata nelle Istituzioni e negli Organismi mondialisti, nei circuiti economici finanziari internazionali. E’ questo il suo limite, il pericolo che qualora trovi l’accomodamento su certe divergenze e interessi geopolitici con l’Occidente, noi perderemmo un prezioso alleato e non ci sarebbero più alternative concrete per opporci al “nemico del genere umano”.

 

CON PUTIN SENZA SE E SENZA MA, MA NESSUNO SI E’ SPOSATO PUTIN E LA RUSSIA
Commenta il post