Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

CHE BOBBY SANDS ABBIA PIETA' DI VOI ...

Pubblicato su 18 Marzo 2014 da frontediliberazionedaibanchieri in POPOLI LIBERI

ORA LO DEVO..

In un Paese dove SI FESTEGGIA L'IRLANDA E NON SAN MARCO . BOBBY SANDS ... VI FUCILEREBBE ...

Grazie a tutti voi e a tuttosi festeggia l'Irlanda e San Patrizio per moda e non l'Italia o meglio ancora San Marco per onore e dignità.

In un Paese in cui in Parlamento ci sono più condannati che incensurati, in cui lo stesso Presidente della Repubblica cancella le prove sulle trattative tra Stato e Mafia, che "vomita" Governi mai eletti col fucile carico a colpi di stato, che a 88 anni decide il futuro di chi ne ha 20.

In un Paese dove l'unica informazione è quella spacciata da Maria De Filippi e la D'Urso, giornali e tv che scippano soldi dalle tasche del Popolo e oscurano verità assolute.

In un Paese dove si fanno km di coda per il mare, per i colli, per le discoteche e club prive' ma, si bestemmia per qualche volantino in qualche metro di colonna ai presidi.

In un Paese dove referendum e volere popolare vengono archiviati.

In un Paese dove gli Omicidi vengono chiamati Suicidi di Stato sotto il torpore della coscienza di chi guarda e non dice.

In un Paese dove si contesta il rigore nel calcio e non le porcate di leggi e riforme sul lavoro, sulla giustizia, sulla sanità, sull'economia.

In un Paese in cui un extracomunitario irregolare spaccia, stupra, uccide, prostituisce viene protetto e coccolato da uno Stato complice contro i suoi cittadini stessi.

In un Paese dove si è persa la sovranità monetaria, scarnificato da un regime europeo armato di interessi personali, ma soprattutto in cui si è smarrita l'identità sociale farcita di droga e alcool come omertosa virtù legata mani e piedi dalla noia. In un Paese dove il sangue si sparge per ideologie morte, sepolte e forse mai esistite ma non per i comportamenti dei cuori pulsanti e di anime vive. In un Paese dove il "risveglio delle coscienze" viene oppresso e barattato con la parola "eversione".

In un Paese in cui lo Stato strappa beni, case e risparmi di una vita per un imposta pagata in ritardo, mentre le stesse Istruzioni s' indebitano nei confronti del Popolo stesso, delle aziende private, bloccando fondi stanziati già da tempo per i loro sporchi comodi.

In un Paese in cui non si rispetta la Costituzione, nemmeno il principio su cui essa è fondata.

In un Paese in cui il marchio di fabbrica "Italy" è preso a sberle dagli stessi ita(g)liani e da chi ne dovrebbe farne un vanto. In un Paese in cui di "Rivoluzione" non si percepisce il valore, in cui "Scioperi fiscali" non se ne fanno per paura o per mancanza di responsabilità.

In questo Paese in cui la Rivoluzione viene digitata dalla tastiera di un pc e non in piazza a calci in culo. In un Paese in cui gli occhi di una mamma piangono gli sfregi di un figlio e le rughe di una nonna curano le cicatrici di una nazione e asciugano il viso al nipote.

In un Paese dove il valore della famiglia viene messa in discussione da pseudo progressisti sociali, mendicanti di voti che si servono di ragazzini messi in prima fila sotto una bandiera di cui non sanno nemmeno il significato.

In questo Paese allora io mi sento leggittimato ad entrare nel "Sistema politico massone" e nelle "lobbie del potere" e di espandermi come un cancro, affinché questo regime dittatoriale possa implodere e strisciare al suolo sotto i calci di chi è sempre stato considerato ultimo..

Come lo stesso cancro ha ucciso mio padre a 49 anni e che avrebbe voluto donarmi un futuro, non migliore ma, semplicemente sereno, che ora mi sto riprendendo in nome suo e delle mie figlie. Ecco..in questo Paese scendo in campo, perché tra Stato e Popolo ci sia lo stesso rapporto tra un Padre e un Figlio e non tra Vittima e Carnefice VENETO LIBERO la mia bandiera. C9D Popoli Liberi il mio credo.

AMO LA MIA TERRA COSI TANTO DA FAR PAURA. TUTTO IL RESTO È ARIA CHE ESCE DA LABBRA ORMAI ARIDE E PRIVE DI Sil 9 dicembre (o quasi)...

THOMAS ORSETTI

POPOLI LIBERI

CHE BOBBY SANDS ABBIA PIETA' DI VOI ...
Commenta il post