Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

RENZI O LETTA: SEMPRE DI UNA TRUFFA SI TRATTA

Pubblicato su 17 Febbraio 2014 da frontediliberazionedaibanchieri in POPOLI LIBERI

Et voilà: il piatto è servito. Il nuovo “ coniglietto “ estratto da cappello magico, Renzi, sta per varare il nuovo Governo da lui stesso guidato. Non è stato eletto da nessuno, si è palesemente contradetto, non ha rispettato quello che andava gridando a pieni polmoni da un anno a questa parte, ma la cosa drammatica è che in quello che va blaterando, spacciandolo per programma, emerge chiaramente che l'attacco alla povera gente, ai lavoratori, ai redditi più bassi, alle partite IVA, ai piccoli imprenditori, insomma a tutte le categorie sociali che lavorano, sarà pianificato in tutta la sua durezza e recrudescenza. Ci sembra di sognare, di vedere un film di “ un altro mondo”, di avere fatto un viaggio del tempo verso il passato, verso quel passato quando i governi si facevano e disfacevano nelle oscure stanze delle segreterie di partito, lontani da orecchie indiscrete, ma sempre contro la gente che lavora, questo è il comune denominatore con quei governi di infausta memoria democristiana. A volt ritornano. Quei governi con i quali si viveva senza diritti, dove la legge della giungla era la regola, dove il popolo non aveva voce in capitolo, dove le condizioni di vita erano ai livelli di sopravvivenza. In quel passato dove il popolo veniva chiamato, ogni tanto, a compilare un questionario, chiamato scheda elettorale, per “dare” una giustificazione plausibile ai gestori della cosa pubblica, ma almeno la forma la salvavano. Il Governo oligarchico Renzi, in quanto non è stato eletto da nessuno, andrà avanti come un rullo compressore a togliere i soldi ai cittadini per darli ai banchieri. Crediamo di essere arrivati ad un punto di non ritorno della pazienza popolare, non si possono più tollerare queste forche caudine del debito e dell'Europa, bisogna capire che la crisi non è sistemica o monetaria ma è della truffa, che spacciano per crisi, monetaria: con una moneta a debito la fame è assicurata, noi, di Popoli Liberi, vogliamo una moneta popolare, a credito, emessa dallo Stato. Bisogna avere il coraggio di dire all'Europa che i cavolacci nostri ce li facciamo, da soli, a casa nostra e che non abbiamo bisogno di padri putativi o tutori: sappiamo cavarcela da soli, come abbiamo sempre fatto. Bisogna avere il coraggio, una volta per tutte, di uscire da questo “ bordello “ chiamato Europa, vecchia baldracca che ha puttaneggiato in tutti i bordelli, che ci ha trasmesso le infezioni di Maastricht e di Lisbona e che ci sta avvelenando e impoverendo la vita. E' il sistema nel suo insieme che va cambiato, cambiare qualche uomo non serve a nulla, da questo non c'è più nulla da recuperare, è una pagina triste e, soprattutto, costosa della nostra storia recente che va chiusa e mai più riaperta: è indispensabile ribellarsi a queste gabelle medievali, a questa mancanza di libertà, a questa mancanza di democrazia, a questa oligarchia che sta lavorando solo ed esclusivamente per i banchieri, e non è un caso che Renzi sia molto ben visto dalle centrali usurocratiche europee e mondiali. Siamo perfettamente consci che questo governo, come gli altri, d’altronde, farà macelleria sociale, e ci potremmo anche immaginare che si arrivi all'estorsione legalizzata, sempre per pagare gli interessi ai banchieri. E questa estorsione sarà avallata da tutti, nessuno escluso, perchè anche quelli che faranno finta di opporsi sono attori della stessa commedia: il tiranno quando va ad elezioni, per far vedere che è democratico non vuole prendere il 100% ma farà in modo che un 5% di voti sia a lui contrario, così nessuno potrà dire che è un dittatore. Sveglia, gente ! E' ora di organizzarci per abbattere una volta per tutte questa democrazia rappresentativa, ed il nascituro Governo Renzi ne è una prova lampante, e passare ad una democrazia diretta mandando a casa, una volta per tutte, questi ciarlatani che pensano a tutto meno che agli interessi del popolo, tra le altre cose vogliamo anche il vincolo di mandato per gli eletti. E' ora di dire a questa genia di parassiti che è arrivato il momento in cui la gente, ri-diventando popolo, si libererà scrivendo in maniera grande, chiara ed indelebile la parola: FINE.

Lucio Chiavegato

RENZI O LETTA: SEMPRE DI UNA TRUFFA SI TRATTA
Commenta il post