Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

ECCE HOMO…….

Pubblicato su 18 Febbraio 2014 da frontediliberazionedaibanchieri in IPHARRA

Quando si pronuncia la frase : "ECCE HOMO" viene in mente Diogene col lanternino alla ricerca dell'essere umano per eccellenza .

Purtroppo l'essere umano é il peggiore degli animali che popolano il mondo , pensa di essere intelligente , invece é ormai assodato che l'intelligenza di cui potrebbe disporre é inversamente proporzionale alla sua stupiditá , al suo cinismo , al suo protagonismo , al suo pressapochismo , ai suoi pregiudizi , alla sua gelosia , al suo odio e quant'altro .

 

L'uomo é colui che instancabilmente si crea da solo gli ostacoli per poi accusare la societá di essere la vera responsabile dei suoi molteplici affanni , senza tener conto che la societá non é altro che l'insieme degli uomini , che il primo nucleo é rappresentato dalla famiglia e che l'insieme dei nuclei costituisce la societá , intesa appunto come la somma di tutti gli uomini esistenti sulla terra .

La prova di quanto ho premesso é nei fatti che l'uomo ha commesso in ogni tempo , fin dall'inizio della sua esistenza .

Come sia nato l'uomo , nessuno lo sa ; la Chiesa sostiene che sia una creatura generata da Dio , ma Dio resta nei famosi misteri che vanno accettati per quello che sono...sicché l'uomo non sa assolutamente quale sia la sua origine .

Gli scienziati suppongono invece che l'uomo sia il discendente della scimmia , ma anche qui scattano una infinitá di interrogativi : quale scimmia rispetto alla enorme popolazione dei primati ?

Bertuccia , Orango , Scimpanzé , Gorilla...mah...

Quindi é inutile porsi la domanda , perché staremo a discutere una eternitá senza venirne a capo .

L'uomo esiste , questo é un dato inconfutabile , ma non sapremo mai se la sua esistenza deriva da un insieme di avvenimenti concentrici , da una somma di elementi chimici che si sono mescolati tra loro oppure da un fatto esterno metafisico , fondato sulla esistenza di Dio .

Soprassediamo quindi e prendiamo in considerazione le caratteristiche di questo soggetto chiamato uomo .

La Chiesa sostiene che Dio creó il primo uomo di nome Adamo ; successivamente da una costola di Adamo creó la sua compagna , una donna di nome Eva .

Adamo ed Eva campavano felici nel paradiso terrestre , cioé sul nostro pianeta terra , in cui uomini ed animali convivevano in simbiosi , in armonia ed amicizia...il resto del racconto é di comune conoscenza , per cui evito di approfondire .

Fin da allora l'uomo cominció a dimostrare le sue debolezze caratteriali .

Adamo ed Eva tradirono il Padre eterno , che li condannó ad una vita di stenti e di sacrificio nella incertezza del sistema , gli mise contro gli animali trasformandone alcuni in belve feroci , li costrinse a difendersi dal freddo , dai raggi del sole, lasciandoli in balia di loro stessi .

Cosí incominció il loro calvario : misero al mondo un figlio buono ed uno cattivo che prevalse sul buono...le famiglie che succedettero alla coppia si costituirono in nuclei familiari , che a loro volta si costituirono in tribú.

Le tribú si scontrarono tra di loro per avere la supremazia su di un territorio ; quelle che prevalsero schiavizzarono le altre , fino alla lenta costituzione dei popoli , alcuni piú evoluti , altri piú primitivi .

il tempo corse rapido , i popoli si distinsero in classi sociali , cioé tra chi aveva piú possedimenti e ricchezze rispetto ad altri che per volontá propria o di terzi vivevano in povertá .

Alcuni condottieri si autonominarono sovrani del popolo , alcuni di loro divennero leggendari , altri neppure esistiti accesero la fantasia collettiva che ne tramandó le gesta di generazione in generazione .

Nei tempi moderni i politici sono i nuovi nobili , approfittano del popolo e lo costringono in ristrettezze economiche , speculando soprattutto sulle classi sociali piú deboli .

Per questa ragione credo che si possa parlare chiaramente di epoca dell'oscurantismo piú assoluto .

L'uomo ha inventato le tasse , elevando la pressione fiscale .

Ma che cosa sono le tasse se non un taglieggiamento forzato dei guadagni derivanti dalla propria professione, guadagni che spesso non consentono neppure una vita dignitosa ?

A che cosa dovrebbero servire ? dovrebbero servire a far sopravvivere lo Stato , cioé la macchina sociale in grado di amministrare i beni pubblici , cioé i beni costruiti e mantenuti in vita con i soldi versati dai contribuenti in base al loro reddito (quantitá di denaro guadagnato svolgendo la propria attivitá autonoma o dipendente) .

Invece in Italia non é cosí : l'uomo/popolo  ha creato i propri controllori e li paga con gli stessi soldi che questi controllori spillano dalle sue tasche attraverso gli strumenti fiscali ben noti .

Il popolo paga ma non riceve nulla in cambio , neppure i servizi che dovrebbero essere indispensabili .

L'uomo/popolo italiano ha generato terrore e paura con l'esplosione della criminalitá , salvo poi combatterla con elementi addestrati per garantire la sicurezza , pagati ovviamente con soldi prelevati dal gettito fiscale ; elementi non sempre fedeli al compito loro affidato .

L'uomo/popolo italiano si é eletto i suoi amministratori pubblici per la gestione dello Stato ; amministratori per lo piú corrotti e incapaci di eliminare sia gli sprechi che i privilegi ottenuti da leggi approvate da loro stessi per loro stessi , non certo a favore del popolo .

L'uomo/popolo italiano ora sta attraversando una nuova fase che lo riporta agli anni della monarchia assoluta(RE GIORGIO) , cioé un uomo solo che , in barba alla costituzione , "elegge" il Presidente del Consiglio , che a sua volta nomina la squadra di governo .

L'uomo/popolo italiano é talmente idiota che rinuncia persino alla sovranitá politica ed accetta passivamente le imposizioni di chi si é autonominato capo popolo .

L'uomo/popolo italiano incassa la sua delegittimazione sociale accettando di essere rapinato dall'Europa in modo indegno della sovranitá monetaria , accettando di vedere andare in fumo i suoi risparmi , accettando di perdere la metá del potere di acquisto del proprio denaro , accettando di cadere in miseria a causa di qualche avventuriero di oltre oceano .

L'uomo/popolo italiano consente che un gruppo sparuto di magistrati abbia un potere enorme , compreso quello di indagare su chi gli pare , adducendo teoremi spesso senza alcun fondamento...emarginando o condannando persone assolutamente innocenti , soltanto sulla base di supposizioni fattiscenti e premesse inconsistenti .

L'uomo/popolo italiano paga anche per gli errori commessi dai suddetti magistrati , i quali spendono i soldi pubblici (cioé i nostri soldi) per attivitá discutibili , indagini insulse e quant'altro , lasciando invece circolare liberamente i delinquenti che non solo non rispettano le regole , ma uccidono , stuprano e ne combinano di tutti i colori .

L'uomo/popolo italiano fa qualche cosa per cambiare questo stato di fatto ?

 L'UOMO/POPOLO ITALIANO NON FA LA RIVOLUZIONE , NON PROTESTA E SE LO FA , NON LO FA CON LA CONVINZIONE NECESSARIA , NON SCENDE IN PIAZZA PER CHIEDERE LE ELEZIONI...DUNQUE LA CONCLUSIONE É CHE L'UOMO/POPOLO ITALIANO SI MERITA TUTTO CIÓ CHE GLI CADE ADDOSSO...ANCHE IL NUOVO GOVERNO RENZI .

 

Tratto da: http://www.midochiattone.blogspot.it

ECCE HOMO…….
Commenta il post