Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

Previsioni Politiche, Fiscali, Economiche e Sportive per l’Italia del 2014 (fk the Prophet)

Pubblicato su 2 Gennaio 2014 da frontediliberazionedaibanchieri in ITALIA

Vedo, vedoo, vedoooooooo….

Italia Politica 2014

  1. Non si andrà a votare con l’attuale legge elettorale o con una qualsiasi altra che preveda come possibile esito la maggioranza parlamentare anche in una sola camera da parte di un partito/coalizione che prenda 1 voto più degli altri. Almeno fino a quando ci sarà il rischio che VINCA una forza politica anti-sistema ovvero il MoVimento 5 Stelle. Questo possibile evento rappresenta la sciagura assolutaper l’attuale sistema di lobby, di banchieri, di Grand Commis di Stato, manager pubblici e ogni altro genere di piccola consorteria italiana che sopravvive attraverso le risorse pubbliche (ovvero i proventi delle tasse, il privilegio nelle leggi e nelle procedure burocratiche)   ed è anche un serio problema per equilibri e rapporti internazionali, non è un caso se il più grande partito italiano di opposizione (M5S) non ha ottenuto la presidenza del Copasir.
  2. Se davvero il Matteo Renzi vorrà cimentarsi ad elezioni, allora PRIMA sarà fatta una nuova legge elettorale che, al contrario di quanto egli afferma (la “nuova legge elettorale”) sarà costruita per garantire una “grande coalizione” ed eventualmente escludere dal potere il partito/coalizione di maggioranza relativa ove questo sia l’M5s. Altro che difesa del bipolarismo.  Infatti l’idea del doppio turno è stata già accantonata, troppo alto il rischio nel caso in cui l’M5s arrivi al ballottaggio. Il gioco mediatico e culturale, delle curve fra tifosi di destra e di sinistra che ha retto il bordone alla spartizione di potere fra PD e PDL in questi 20 anni si è rotto. Cioè se immaginiamo un ballottaggio fra (CDX o CSX) vs (M5s) è scontato che gli elettori tifosi, delle due tradizionali curve politiche voterebbero M5s per far dispetto agli avversari. E ciò è intollerabile per l’attuale assetto di potere.
  3. Nel 2014 almeno un cittadino eletto del MoVimento 5 Stelle verrà beccato dalla magistratura a rubacchiare, e qualche intercettazione compromettente verrà fatta trapelare alla stampa “libera” (potete ridere) italiana. Nulla di nuovo sotto il sole, si tratterà di vedere come l’M5s reagirà, ovvero se con l’usuale autodifesa palese (PDL) o nascosta (PD… avete presente Penati?) oppure con un vero rigore.
  4. Le elezioni europee del 2014 vedranno: 
  • Una Vittoria  Movimento 5 Stelle, cioè un risultato oltre il 25% a livello nazionale.
  • Una sostanziale tenuta e crescita  complessiva dei partiti che costituiscono  il  Centro Destra (Lega  e NCD* Compresi)
  • Un disastro elettorale complessivo dei partiti che costituiscono generalmente il  Centro Sinistra
  • La sostanziale scomparsa del “Centro” e l’annientamento politico di Mario Monti (si consolerà con lo stipendio da Senatore a Vita) 
  • A livello Europeo almeno il 25% dei seggi verrà preso da partiti euroscettici, con una possibilità che si formi una grande coalizione europea contro il blocco anti-euro
  • Berlusconi, salute permettendo, tornerà a brillare come genio politico italiano (il che è semplicemente vero)

Italia Fiscale 2014

Qui le previsioni sono banali:

  1. Le tasse sui consumi e sul reddito, complessivamente non aumenteranno perché persino i burocrati di stato si sono accorti che ogni ulteriore aumento produce una diminuzione di gettito. Assisteremo ad una sorta di fine tuning per prove ripetute, cioè lo Stato cercherà di spremere gettito complessivo da certi redditi e consumi e cercherà di bilanciare allentando la morsa da altri redditi e consumi troppo depressi, nel tentativo disperato di ottenere qualche euro in più. 
  2. Per quello che riguarda le tasse sugli immobili, amici proprietari di casa (specie di seconda e terza…) preparatevi, perchè nel 2014 lo Stato vi ammazzerà. Il 2014 sarà ricordato come l’inferno per la proprietà immobiliare, da una parte il prelievo complessivo assumerà le proporzioni dell’esprorpio e il mercato crollerà. Da una parte piccoli proprietari che non potranno più permettersi di possedere un secondo immobile, e forse neppure il primo saranno costretti a vendere (ed eventualmente andare in affitto), dall’altro la stretta creditizia renderà bancabili le compravendite a prezzi sensibilmente inferiori a quelli attuali. Se pensate che i prezzi di oggi sono già “abbastanza bassi” vi sbagliate di grosso. Il 2014 sarà l’anno del panic selling, nella stragrande maggioranza dei casi la vendita degli immobili non sarà una scelta me una necessità obbligata dall’oppressione fiscale. In Italia ci sono milioni di cittadini a basso reddito che hanno un secondo immobile, magari ereditato dai genitori. 
  3. Per quello che riguarda le tasse sulle rendite finanziarie e sulle transazioni, continuerà la stretta provocando un gigantesco esodo di capitali fuori dal sistema finanziario italiano.
  4. E dulcis in fundo, le tasse sul patrimonio in banca:  per ora le tasse sul capitale depositato in banca sono relativamente basse, il motivo di questo privilegio risiede nella forza politica della più grande e potente consorteria italiana: i banchieri.  Ma all’esaurirsi del flusso di risorse tassabili da reddito, consumi, patrimonio immobiliare è INEVITABILE che il bazooka dello Stato si sposti verso i patrimoni liquidi e le attività mobiliari. Attenzione non parlo di rendite ma proprio di tasse sul patrimonio, ad esempio attraverso un raddoppio o peggio delle imposte di bollo.

Italia Economica  2014

  1. Il 2014 sarà un ennesimo anno di ordinaria recessione, partirà meno peggio degli anni precedenti e peggiorerà nel proseguio. Gli efftetti del restcoking in atto si stanno già esaurendo.
  2. Il fenomeno della delocalizzazione di aziende verrà affiancato dall’emigrazione di massa e il cambio di residenza della parte di popolazione italiana più agiata e benestante. Ci sarà poi un fenomeno endemico di pensionati italiani che prenderanno la residenza in paesi con fiscalità vantaggiosa e costo della vita minore (le Canarie ad esempio).
  3. I giovani più validi e preparati nonsi porranno nemmeno più il dubbio se rimanere in Italia o cercare fortuna all’estero, metteranno il loro curriculum su Linkedin e andranno a fare colloqui di lavoro direttamente all’estero. In questo senso internet e i bassi prezzi dei voli aerei sono un fattore decisivo per la mobilità dei giovani talenti italiani.
  4. L’inizio dell’anno comincerà con uno shock per i conti pubblici. Lavoratori autonomi, società e proprietari di immobili cominceranno massivamente (hanno già cominciato) a non pagare le tasse. Non sto parlando di evasione ma proprio di NON pagamento del dovuto sui redditi e patrimonio correttamente dichiarati. Non sarà protesta ma stato di necessità ovvero la scelta se continuare a fare un vita un mino dignitosa o pagare le imposte.
  5. La disoccupazione non calerà
  6. Aumenterà l’economia criminale (è ripartito alla grande il contrabbando di sigarette ad esempio), il lavoro nero e l’evasione fiscale di sopravvivenza.
  7. Scoppierà alfine il bubbone di alcune  banche medie e grandi italiane sottocapitalizzate le quali dovranno essere o realmente privatizzate escludendo le varie fondazioni o nazionalizzate, oppure fatte fallire. E’ probabile che venga utilizzato il “protocollo cipriota” ovvero fare partecipare al salvataggio obbligazionisti e forse correntisti.
  8. La FIAT lascierà sostanzialmente il paese con la chiusura definitiva di almeno una delle sue grandi fabbriche (forse due).
  9. Ci sono serie possibilità che avvenga un grave “evento creditizio” nazionale.

Italia Sportiva 2014

  1. Con mia enorme sorpresa e anche con quella di tutti gli addetti ai lavori più comptenti e obbiettivi, incredibilmente il Genoa non vincerà lo scudetto ma è ovvio che sarà la squadra favorita per la stagione 2014/15. 
  2. Ci saranno i Mondiali di Calcio
  3. I miei figli continueranno a collezionare medaglie da tornei di Judo e Karate
  4. farò Jogging e palestra nell’illusione di tirare fuori la tartaruga. 

p.s. Si formerà una comunità attorno a Rischio Calcolato con l’obbiettivo di distruggere il mondo come lo conosciamo. Vi faremo sapere.

p.p.s. vi ricordo che queste previsioni non sono frutto di ragionamenti logici, è proprio che ho poteri paranormali.

Tratto da:http://www.rischiocalcolato.it

Previsioni Politiche, Fiscali, Economiche e Sportive per l’Italia del 2014 (fk the Prophet)
Commenta il post