Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

ATTENZIONE! L'UNIONE EUROPEA VARERA' UNA DIRETTIVA (ORDINE TEDESCO) CHE FARA' PAGARE AI CLIENTI I FALLIMENTI BANCARI!

Pubblicato su 19 Novembre 2013 da frontediliberazionedaibanchieri in EUROPA

domenica 17 novembre 2013

La notizia è rilanciata da Milano Finanza: l’Europa (leggi: la Germania) prepara una direttiva per i salvataggi bancari. A metterci i soldi per provare a salvare gli istituti di credito devastati da banchieri al minimo incapaci, mediamente dei farabutti da galera, secondo questa direttiva di stampo tedesco saranno: azionisti, obbligazionisti e anche depositanti sopra 100 mila euro. Punto e basta. E che nessuno creda di essere al sicuro perchè non ha più di 100.000 euro cash nel conto, perchè a far totale saranno anche i titoli posseduti d'ogni tipo.

Ecco l'articolo di Milano Finanza:

Fino a 100 mila euro i depositi saranno protetti in Europa, oltre tale soglia i conti correnti possono essere coinvolti nei fallimenti bancari. L’Unione europea sta discutendo in questi giorni il tema dell’Unione bancaria. Una tappa a cui prima o poi si dovrà arrivare, nonostante i veti e i paletti della cancelliera tedesca Angela Merkel. Ma nelle discussioni in corso viene data poca rilevanza a un punto molto delicato per garantire la fiducia nelle banche da parte dei rispamiatori: ovvero la soglia di garanzia dei depositi. I Paesi della Ue hanno deciso a fine giugno che nel momento in cui sarà necessario un salvataggio bancario saranno intoccabili solo i conti correnti fino a 100 mila euro. Mentre gli importi superiori a tale soglia saranno aggredibili. Dunque obbligazionisti e correntisti di fatto partecipano in parte al rischio di impresa della banca. Come è accaduto ai depositanti delle banche di Cipro che si sono visti prelevare una trattenuta sui conti correnti dal 6,75% a crescere. «Il salvataggio di Cipro è il primo caso in Europa di un debito con prelazione nonché di un bail-in non garantito dei depositanti. Nonostante la sua unicità, dovuta sia alla peculiarità del suo sistema bancario sia alle implicazioni politiche intrinseche alla soluzione di salvataggio attuata, il bail-in di Cipro ha sensibilizzato gli investitori sull’implementazione dei regimi di risoluzione», dicono Christina Schmid e Elena Guglielmin, analiste di Credit Suisse private banking.

Letto? Bene. Buona fortuna.

max parisi

Tratto da:(www.ilnord.it)

ATTENZIONE! L'UNIONE EUROPEA VARERA' UNA DIRETTIVA (ORDINE TEDESCO) CHE FARA' PAGARE AI CLIENTI I FALLIMENTI BANCARI!
Commenta il post