Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

9 DICEMBRE - SI DEBBONO ARRENDERE SENZA CONDIZIONI

Pubblicato su 17 Novembre 2013 da frontediliberazionedaibanchieri in 9 DICEMBRE

No, sicuramente no, nessuno di noi che sta lottando, nessuno di noi che eravamo presenti a Pontinia il 6 di ottobre, no nessuno di tutti coloro che scenderanno in piazza, per le strade, no nessuno lo fa per interessi personali.
Ma di sicuro lo facciamo per ricordare le migliaia di vittime, imprenditori, operai, disperati, che sono stati spinti al suicidio.
 
Di sicuro lo facciamo per ricordare le migliaia e migliaia di aziende chiuse, ed milioni di posti di lavoro persi.

Lo facciamo anche per tutti coloro che hanno perso una casa, il capannone dove lavoravano, depredati dalle sanguisughe di Equitalia e dalle banche.

Scendiamo in piazza anche per i pensionati da trecento euro al mese e per la loro dignità.

Per i precari di 50 anni  con famiglia ed anche quelli senza e per gli esodati di 60.

Lottiamo per quelli che non possono produrre latte  o pomodori perchè qualcuno ha svenduto la nostra agricoltura.

Lottiamo per quelle imprese che ancora resistono, ma che non ce la fanno più e che se non faremo presto tutto sarà inutile.

Lottiamo per le nostre città e per i nostri borghi abbandonati all'incuria di chi ruba e spreca.

Per i nostri commercianti uccisi dalla grande distribuzione.

Per le morti ed i cancri dell'inquinamento controllato da politica e affari.

Non dimentichiamo chi subisce le ingiustizie di una giustizia che non si cura di fare giustizia.

Di chi è sfrattato, di chi non ha casa.

Di chi muore per mala sanità, di chi non riceve cure adeguate.

Di chi non viene sostenuto da uno stato che dovrebbe prendersi cura dei più deboli, ma mentre spende miliardi per arricchire banche e finanza, taglia i fondi per i malati di sla.

Lottiamo infine per i nostri giovani che vanno via da questo paese, ma che non hanno capito che bisogna lottare e non scappare via.

Ma lottiamo per ridare dignità ad un Popolo,offeso, umiliato, oppresso, abbandonato.

E lotteremo anche per quelli che non hanno capito niente e che faranno finta di niente.........

MA E' PER TUTTO QUELLO DI SOPRA E PER TANTO DI PIU', PURTROPPO, CHE SARA'DOVERE DEL COORDINAMENTO DEI MOVIMENTI FERMARSI  SOLTANTO QUANDO CI SARA' LA 


RESA INCONDIZIONATA 
DI CHI CI HA RIDOTTO IN QUESTO STATO.
NESSUN COMPROMESSO, NESSUNA MEDIAZIONE, 
MA SOLO AZZERAMENTO DELL'ATTUALE CLASSE DIRIGENTE POLITICA DELLA NAZIONE, IN TUTTI I SETTORI DELLO STATO.

firmato...uno dei tanti Italiani che si sono svegliati

 
Tratto da:http://italianiperlitalia.weebly.com/1/post/2013/11/resa-incondizionata.html
9 DICEMBRE - SI DEBBONO ARRENDERE SENZA CONDIZIONI
Commenta il post