Blog di frontediliberazionedaibanchieri

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

9 DICEMBRE - L'ITALIA SI FERMA

Pubblicato su 24 Novembre 2013 da frontediliberazionedaibanchieri in 9 DICEMBRE

A partire dal giorno 9 dicembre l'italia si fermerà tutta per dire basta allo scempio quotidiano che ci viene mostrato da anni.
Politici corrotti, collusi con la mafia, sperpero di denaro pubblico, distruzione del territorio, distruzione della grande capacità produttiva e lavorativa, aziende che falliscono o che fuggono in altri paesi dove lavorare non è reato. Si ormai l'italia è il paese adatto solo a chi viene a delinquere o a farsi mantenere dal nostro lavoro.
Questa politica è ormai arrivata al capolinea e questo stato è prossimo al fallimento. Loro lo sanno ma ci vogliono tenere buoni, con false promesse mentre loro si riempiono le tasche con le ultime rapine fatte nei confronti delle famiglie e delle aziende.
La collusione tra stato e mafia ha raggiunto ormai il suo apice e nessuna istituzione è in grado di fermare questo degrado.
Ogni giorno ci mostrano nuovi casi di corruzione e di sperpero del denaro pubblico e secondo loro noi dovremo starcene buoni ad aspettare che loro facciano l'ennesima truffa politica di un finto cambiamento con le primarie. I politici sono sempre quelli e dietro loro ci sono sempre i soliti galoppini paraculati che hanno vissuto e vivono del nostro lavoro e dei nostri sacrifici.
Ebbene noi non siamo più disposti ad accettare tutto questo. Ora fermiamo l'italia. Ora dovranno scendere loro e andare a lavorare come abbiamo fatto noi per anni per mantenere questi parassiti che hanno portato la tassazione a livelli insostenibili e che hanno portato le paghe dei lavoratori a livelli da terzo mondo.
Il 9 Dicembre , tutti uniti, senza nessuna bandiera di partito tutti in strada a fermare questo scempio.
State in contatto con noi attraverso i siti internet e i vari social network.
Il 9 Dicembre non ci sono più scuse, non ci si lamenta più. I ladri sono loro e se ne devono andare via.
E' dovere di tutti fare questo, altrimenti tutti noi, i nostri figli, le nostre aziende non avranno futuro. Non dividiamoci come hanno fatto per anni loro dividendoci in categorie, per meglio controllarci. Il nemico è comune a tutti e si chiama stato --ladro-mafioso italiano.
Sono anni che ci chiedono sacrifici, sono anni che le banche truffano le aziende e le famiglie e nessuna inversione di tendenza è stata fatta. Questo è significativo per dire che lo stato non c'è più ma esiste una sola kasta fatta di politici, banchieri, giudici, industriali, centri di potere che vogliono la nostra morte.
Non possiamo più tollerare la repressione che viene fatta dalle forze di stato che, nascoste da leggi ipocrite non permettono alla gente di lavorare e di produrre. Leggi inapplicabili che fanno fuggire le aziende all'estero o fatte fallire. Leggi fatte apposta per coprire inutili posti di burocrati strapagati mentre la gente non ha un reddito.
Una spesa statale che ha raggiunto livelli scandalosi e che nessuno vuole tagliare perché vorrebbe dire colpire i lor ostessi amici, parenti e leccapiedi pagati per produrre nulla , anzi per fare danni ulteriori.
Ora le cose devono cambiare. Non ci facciamo più fregare da questo o quel partito, da falsi nuovi profeti che vivono di politica ormai da vent'anni. Ora il popolo decide da solo e la decisone è che se ne devono andare loro.
Quindi aggregatevi, parlate con la gente, non sperate nei mezzi d'informazione gestiti dal potere che li finanzia per dire solo quello che fa comodo loro.
State in contatto con noi . Esiste un solo volantino ufficiale, e per il 9 dicembre tutti in strada, che si fermino tutte le attività per far vedere loro che non siamo più disposti ad accettare di essere loro sudditi.
Siamo la maggioranza silenziosa che ha detto BASTA, loro invece sono la minoranza parassita che vive del nostro lavoro e delle nostre tasse.
Forza, tutti insieme ce la faremo.

EVENTO FACEBOOK:
https://www.facebook.com/events/17696...

Commenta il post

paolo lamperti 25/11/2013

Semplicemente: "che cazzo fate vedere le scene di violenza da 4 soldi nel video? A che pro?"

lucio 26/11/2013

il cordinamento di queste sigle che organizzazano la manifestazione sono semplicemnte una "banda di evasori".... vero cobas del latte???

fosforo 28/11/2013

9/12/13 questi fanno davvero,Ho chiesto a qualche leader di questi gruppi .Ma cosa pensate di fare il nove dicembre....e con incredulità ho capito che ne hanno piene le Pa...e sono dei disperati che se va male andrebbero in galera ....almeno mangiano....ebbene stanno progettando di mandare kO il sistema ITALIA come...FAR saltare erogazione energia elettrica ,del gas,e antenne paraboliche delle telecomunicazione, nella settimana precedente togliere i soldi dal contocorrente,, e bloccare con i tir le maggiori vie di comunicazione,NON VI DICO IL RESTO

marco 03/12/2013

Ok ma la spesa pubblica per beni e servizi è bassissima da 40 anni.E' alta quella totale a causa della bce che non è acquirente residuale e ci costa ogni anno 70 mld di euro di troppo!
Poi voi parlate di "stato ladro".Lo stato non è LADRO. Le tasse SI PAGANO! Di ladro c'è chi ha occupato lo stato. Gli stessi che vediamo là da 40 anni. PArlate solo di imprese ma il REDDITO MINIMO? PER VOI COSA è STATO LADRO pure quello?
Per voi è giusto che chi non lavora debba essere sottoposto al RICATTO della fame? Il reddito minimo c'è ovunque perchè è undiritto e un motore macroeconomico unico. Coi vincoli di accettazione del lavoro ok...ma deve esserci. No signori miei a me sta bene anche protestare...basta non si scenda nel populismo sotto sotto filo berlusconiano. DELLA CULTURA e dei ricercatori VE NE FREGATE? Pensate che con quelle non si mangi? Insomma sento puzza di destrismo e di imbarbarimento. Se invece la protesta parlerà anche di temi più evoluti allora sarò con voi.

giuliana 04/12/2013

La pagina facebook è stata cancellata.

andrea 09/12/2013

Ci sono paesi industrializzati che con una tassazzione del 20 / 30% stanno sicuramente meglio di noi e le cose funzionano meglio in generale. E l' italia con il suo 68% è ridotta in queste condizioni ? Non abbiamo più niente, infrastrutture, politiche di sostegno ai meno abbienti, alle famiglie, nemmeno un futuro che riguarderà qualche generazione di giovani!! ecc.. E poi vedo persone che vanno a votare alle primarie per sciegliere l' ennesimo cantastorie, e per giunta pagando ?? Faccio l' elemosina piuttosto !! Meditate gente.....

Condividi questa pagina Facebook Twitter Google+ Pinterest
Segui questo blog