Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

9 DICEMBRE - IL PERCHE' DELLA MOBILITAZIONE NAZIONALE

Pubblicato su 27 Novembre 2013 da frontediliberazionedaibanchieri in 9 DICEMBRE

Dal 9 dicembre verranno avviati dei presidi permanenti su tutto il territorio nazionale il cui scopo è quello di chiedere le dimissioni dell'attuale classe politica, presidente della repubblica compreso.

Non è una pacchiana esagerazione che ci spinge a questo, ma l'aver capito che governo, partiti, sindacati ed altre istituzioni lavorano insieme, contro il popolo che dovrebbero rappresentare e proteggere, per conto delle oligarchie finanziarie che in Italia, come in tutta Europa, dettano legge portando i popoli alla miseria. La Grecia è il segnale d'allarme di quello che nel giro di poco tempo ci aspetta, come la Spagna ed a seguire tutti gli altri stati.

La nostra Costituzione viene disattesa proprio da chi ne dovrebbe essere garante.

 

CHI SIAMO

 

Non siamo una organizzazione politica ne di categoria. Siamo il popolo oltraggiato, quello che produce ma quello che non produce perchè lo stato lo ha messo in tale condizione. Siamo il popolo dei precari, dei senza futuro, di quelli che sperano in un qualcosa di meglio per le generazioni future.

Siamo quelli che credono nella forza delle idee, a prescindere se queste possano essere espressione di una presunta “destra” o “sinistra”; al popolo che lavora non servono le etichette ma serve che i problemi, e sono tanti, siano risolti da gente onesta.

 

PERCHE' FERMARSI

 

Chiediamo la collaborazione di tutti per questa iniziativa che potrebbe avere una portata storica, di tutti perchè riguarda il futuro di tutti.

Abbiamo provato con inutili votazioni ad eleggere una classe politica migliore, senza risultati. Ora è nostro diritto che la stessa si dimetta vista l'incapacità e la malafede con la quale lavorano.

Tutti possono contribuire affluendo ai presidi, dandosi il cambio, informandosi.

Fermare l'economia della Nazione non è controproducente, perchè comunque nel giro di pochi mesi arriveremmo comunque alla fame; è uno stimolo per tutti a riflettere, anche per chi egoisticamente tira a campare per il proprio orticello.

Presto non avrete più neanche quello di orticello.

 

DISAGI

 

Per tutti coloro che imprecano per eventuali disagi che tale manifestazione potrebbe arrecare, è opportuno ricordare che si trovano davanti ad una iniziativa popolare, apartitica, di tutte le categorie di lavoro, perchè oggi TUTTI soffrono questa crisi.

Non si tratta di una lotta di categoria o di classe, ma di una lotta per la sopravvivenza di un popolo vessato, umiliato, raggirato per decenni da corrotti e buffoni.

Sopportare il disagio è senso civico, collaborare alla riuscita dell'evento è finalmente partecipare a decidere la propria vita anziché delegarla al solito voltagabbana con un pezzo di carta dentro un urna.

 

COSA VOGLIAMO

 

Che l'attuale classe politica, presidente della repubblica compreso, istituzioni infiltrate dai partiti ladroni, si dimettano ed abbandonino le posizioni.

Da quel momento vi sarà un periodo transitorio in cui lo stato sarà guidato da una commissione retta dalle forze dell'ordine trascorso il quale si procederà a nuove votazioni.

Durante questo periodo di transizione verranno prese le seguenti misure di urgenza:

 

-ristampare la lira per finanziare senza creare debito la spesa produttiva statale

 

-rescissione di tutti i trattati che ci vincolano con l'europa delle banche

 

INSOMMA PER UNO STATO AL SERVIZIO DI TUTTI I CITTADINI E NON PER NOI MA PER TUTTI GLI ALTRI

9 DICEMBRE - IL PERCHE' DELLA MOBILITAZIONE NAZIONALE
Commenta il post

siamo alla frutta 12/12/2013 23:44

Fascisti che si fanno strada sui nostri problemi

gigio 12/12/2013 19:08

prove tecniche di eversione...queste cose le diceva anche gelli 20 anni fa...

filirossi 12/12/2013 11:48

la mia impressione che questo movimento sia un movimento reazionario, i cui leader sono guidati da forze oscure, servizi segreti deviati compresi, la maggioranza delle persone aderisce in buona fede, io nn mi riconosco e nn mi faccio rappresentare da questo movimento, che fa leva solo sulla protesta, ma nn ha dei contenuti chiari.

P 12/12/2013 06:28

Per ora quello che avete ottenuto è stato devastare il centro di Torino e fare incazzare un sacco di gente. Mi dispiace ma per quanto scontento della situazione non mi sento nè rappresentato nè vicino a voi

Pastello 12/11/2013 23:17

FASCISTI PORCODDIO

Roberto 12/11/2013 21:24

Sono un fortunato, ho un lavoro, ma sono con voi e Davide che è scappato a Londra dico:
questi combattono per il proprio Paese tu sei solo scappato. Non giudicare!

italiano 12/11/2013 10:32

non mi rappresentate

N 12/10/2013 19:32

"una commissione retta dalle forze dell'ordine"? no ma complimenti, un bel golpe militare è quello che ci vuole per l'italia. E poi tutti a 90 gradi in attesa della prossima dittatura. Gran bella ideona eh. Ma voi siete fuori di melone ragazzi, mi spiace

dubbiosa 12/10/2013 16:12

si ma..... tra il governo vecchio e quello nuovo... non ho capito chi ci sta.....e di preciso che cosa farebbe.......se qui dietro c'è un furbone, non è che ci ritroviamo un bel dittatore???

giulia 12/10/2013 15:31

ristampare la lira? rescissione di tutti i trattati? ma invece che andare avanti, si vuole tornare indietro? allora tutti via col carretto e l'asinello!