Overblog
Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Blog della COMUNITA' IPHARRA

Non più destra, non più sinistra, non più etichette, non più finzioni nominalistiche ma attività mirate a creare le premesse culturali e politiche per una Costituente di Popolo che sia alternativa reale ed organica agli schemi partitici ed agli artifici ideologici. Momenti di lotta diretta a colpire le oligarchie di potere per le quali il " rito del voto" costituisce la legittimazione per continuare ad esercitare le loro angherie ai danni del Popolo.

ISRAELE E' IL ' CANE DA COMBATTIMENTO AMERICANO' IN MEDIO ORIENTE

Pubblicato su 14 Ottobre 2013 da frontediliberazionedaibanchieri in PAESI ARABI e IRAN

Israele è stato armato e finanziato dagli Stati Uniti negli ultimi 60 anni e sta giocando il ruolo di “cane da combattimento” in Medio Oriente, ha affermato Sara Flounders, co-direttore del Centro di Azione Internazionale .

La posizione che l’Iran ha assunto verso l’Occidente per risolvere – con trattative diplomatiche – la situazione di stallo del suo programma nucleare ha gettato nel panico i falchi israeliani che hanno minacciato di attaccare l’Iran.

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu si è recato negli Stati Uniti immediatamente dopo la visita della delegazione iraniana a New York guidata dal Presidente Hassan Rohani, con un indirizzo tale che molti in Occidente hanno salutato come un primo passo verso una possibile risoluzione alla crisi nucleare.

Netanyahu ha incontrato il presidente degli Stati Uniti Barak Obama alla Casa Bianca il lunedì e il giorno dopo si è recato a New York, e all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha dichiarato che Israele è pronto ad agire da sola contro l’Iran. “Se Israele è costretto a stare in piedi da sola, Israele starà da sola”.

Sara Flounders in un’intervista telefonica ha dichiarato alla stampa: “Israele non è in grado di agire da sola. Non ha né  l’attrezzatura né la posizione politica e geopolitica per agire da sola. E’ stata armata, finanziata, diplomaticamente supportata per più di 60 anni dagli Stati Uniti per svolgere il ruolo di “cane da combattimento” nella regione”.

Profondamente preoccupato per l’attenuazione delle tensioni tra l’Iran e gli Stati Uniti, Netanyahu ha chiesto ad Obama, durante il loro incontro alla Casa Bianca, di “inasprire le sanzioni” contro l’Iran.

La visita di Netanyahu a Washington ha seguito una conversazione telefonica di 15 minuti  tra Obama e Rohani il 27 settembre, vera pietra miliare nei loro rapporti in quanto prima comunicazione diretta tra i presidenti dei due Paesi dalla rivoluzione islamica dell’Iran nel 1979. Durante la chiamata, i due presidenti hanno sottolineato la volontà politica di Teheran e Washington di risolvere rapidamente la controversia nucleare.

Nel Frattempo, durante una conferenza stampa congiunta con il ministro degli Esteri giapponese Fumio Kishida a Tokyo, sia il Segretario di Stato John Kerry che il Segretario della Difesa Chuck Hagel hanno snobbato i tentativi di Israele volti a dissuadere Washington dall’ impegnarsi con l’Iran sul programma nucleare di Teheran.

“Anche quando si parla di diplomazia -  e ci auguriamo che parlino bene e nutriamo ogni speranza per questo -  bisogna  sapere che i piani strategici del Pentagono pianificano la guerra in ogni momento”, ha detto la Flounders, aggiungendo “Il test reale sarà:  Ci saranno le sanzioni, vera e propria dichiarazione di guerra, contro l’Iran? O le sanzioni avranno termine?”.

Scritto da: Cristina Amoroso - Tratto da: ilfarosulmondo.it

ISRAELE E' IL ' CANE DA COMBATTIMENTO AMERICANO' IN MEDIO ORIENTE
Commenta il post

Marino 10/14/2013 09:45

Mille volte meglio Israele che non i paesi arabi,specialmente quelli mussulmani